Bonus centri estivi da 100 a 400 euro: ecco come funziona e a chi spetta

Bonus centri estivi: fino a 400 euro di rimborso per la frequentazione dei centri estivi di bambini da 3 a 14 anni. Ecco per chi.
Bonus figli

Pubblicato dall’INPS il bando per richiedere il contributo (totale o parziale)  a titolo di rimborso spese per la frequentazione dei centri estivi da parte di bambini con età compresa tra 3 e 14 anni.  L’obiettivo è quello di dare ai bambini la possibilità di fruire delle colonie estive da giugno a settembre (fino all’11).

Il bonus può essere richiesto per la partecipazione a centri estivi della durata minima di una settimana (5 giorni) e per un massimo di 4 settimane, anche non consecutive e va a coprire le spese connesse alla frequentazione di un centro estivo comprese le spes di attività ludiche, sportive e ricreative e anche relative al pranzo e alla merenda.

L’importo massimo rimborsabile è pari a 100 euro a settimana e, quindi, sarà pari ad un massimo di 400 euro per 4 o più settimane di frequenza.

I centri estivi per i quali sarà riconosciuto il contributo devono essere:

  • conformi ai protocolli di sicurezza previsti dalla normativa anti Covid;
  • in linea con le vigenti normative in materia di igiene e sanità, prevenzione incendi, di sicurezza degli impianti;
  • adeguati in termini di accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche;
  • dotati di locali al coperto dove organizzare l’accoglienza degli ospiti e conservarne gli eventuali effetti personali, tali anche da poter svolgere attività ludicoricreative in caso di maltempo;
  • dotati di locale idoneo alla distribuzione e al consumo di pasti e di servizi igienici adeguati, attrezzati e accessibili, nonché di spazi adeguati dove svolgere le attività esterne previste dal programma ludico-ricreativo-sportivo;
  • organizzati con un presidio di pronto soccorso.

Bonus centri estivi: beneficiari

Il bonus centri estivi non potrà essere richiesto da tutti ma solo per i figli (oppure orfani) di:

  • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Bonus centri estivi la domanda

Per presentare domanda si deve compilare l’adesione al bando a partire dalle ore 12.00 del 26 maggio ed entro le ore 12,00 del 18 giugno 2021. Alla domanda dovrà essere allegata una dichiarazione Isee in corso di validità visto che proprio in base all’ISEE sarà stilata la graduatoria dei beneficiari del bonus in questione.

Sono previsti, infatti, solo 3000 contributi che spetteranno, di fatto, solo  ai primi 3000 in graduatoria.

La graduatoria di assegnazione del bonus sarà redatta in base alle dichirazione ISEE (dalla più bassa alla più alta), e alle priorità riconosciute a orfani e minori con disabilità (in questo secondo caso solo 500 posti sono riservati).

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
21
Shares
Potrebbe interessarti: