“Cercasi badante con Green pass”, e scoppia la polemica

Un annuncio su Facebook ha ottenuto una marea di commenti e insulti sui social.
badanti

Probabilmente la maestra di scuola elementare che ha pensato di cercare una badante per l’anziana madre, non pensava di scatenare un vero e proprio putiferio. La ricerca riguardava una badante munita della certificazione verde, del famoso Green pass. Ed è proprio sul tanto discusso certificato che si è scatenata la polemica. 


Insulti a pioggia per un annuncio 

Una insegnante di scuola elementare, in cerca di una badante, posta un annuncio di Facebook. E di scatena l’inferno nei commenti. Insulti e parole irripetibili. La donna, come detto, professione insegnante, di Gatteo a Mare, cerca una badante per la propria anziana madre. E posta un articolo su Facebook. Nel post, dopo i requisiti e la flessibilità, richiesto pure il possesso del Green pass.Ed è questo che ha scatenato le polemiche sotto il post, con i soliti commenti social. 

Da un semplice post, una polemica insensata

Il Green pass, sempre in Green pass. È bastato che una donna inserisse il possesso del Green pass come titolo per ottenere un posto di lavoro da badante, per scatenare le polemiche.

Il possesso del certificato di vaccinazione effettuata, di guarigione da Covid o di tampone negativo, causa sempre polemiche. Sotto il post della signora però, si è superato il limite. Diritto umani in discussione, dittatura sanitaria, discriminazione. Nei post è fuoriuscito di tutto. E poi parole gravi e offensive, per una semplice richiesta di chi offre un lavoro. 

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: