Colf e badanti non sono la stessa cosa: stipendio, mansioni e assunzioni, cambia tutto

Spesso confuse tra loro e spesso con mansioni incrociate, badante e colf sono due professioni ben distinte le cui differenze, il CCNL di categoria rimarca bene.
badanti e colf stipendio

Si può tranquillamente parlare di lavoro grigio per quanto concerne le attività che sono chiamate spesso a compiere badanti e colf. Lavoro grigio, non nero, perché si tratta di lavoratrici assunte normalmente, ma non a regola d’arte, cioè non come dovrebbe essere effettivamente.

E così capita che una badante venga inquadrata come colf, oppure che svolga mansioni simili a quella della colf oltre naturalmente a quella principale dell’assistenza dell’anziano.

Non è grave come il lavoro nero, ma anche il lavoro grigio è un fenomeno negativo di un settore pieno di problematiche e di scarsità di controlli.

Badanti e colf sono due professioni che si distinguono a 360 gradi. Ed è illecito per esempio che un datore di lavoro assuma una badante inquadrandola come colf, allo scopo di pagarla di meno come retribuzione Il CCNL prevede tabelle retributive dove la colf è pagata meno della badante come minimi salariali).

Colf e badante, cosa fa la prima e cosa fa la seconda

Dal rinnovo del CCNL dello scorso ottobre, colf e badanti rientrano nella macro categoria dei collaboratori familiari. La colf svolge mansioni legate alla pulizia della casa, alla cucina e alle tante necessità di una famiglia. Ma non ha la funzione di assistere un anziano, un bambino o una persona non autosufficiente.

Queste sono mansioni tipiche dlela badante (e della baby sitter nel caso di bambini).

In genere, il termine colf è utilizzato per indicare una figura professionale che si occupa svolgere le attività che riguardano prettamente la pulizia dell’abitazione, preparare da mangiare e coì via.

La badante presta assistenza ad una persona che si trova all’interno del nucleo familiare che in molti casi non è autosufficiente e richiede una persona al fianco per svolgere le attività quotidiane.

Differenze di stipendio tra colf e badante

Perché assumere una badante inquadrandola come una colf? domanda a cui abbiamo già risposto prima, cioè risparmiare. Forti delle necessità di lavorare delle donne straniere (la stragrande maggioranza delle badanti è straniera), non sono poche le famiglie che furbescamente assumono una badante ad un livello differente da quello canonico e previsto dal CCNL.
Assumere una badante ed inquadrarla come colf fa risparmiare sullo stipendio. Ed è tutto legale naturalmente, perché l’assunzione è in piena regola dal momento che per esempio l’Inps non va certo ad approfondire le reali mansioni che una donna svolge come collaboratrice familiare.

Senza considerare poi che spesso le stesse badanti, sono costrette pure a svolgere compiti da colf, ovvero a pulire casa e cucinare, per esigenze di tutti i familiari e non solo dell’anziano a cui prestano assistenza.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
59
Shares
Potrebbe interessarti: