Contributo affitto emergenza COVID fino a 1500 euro, ecco dove e per chi

Contributo affitto fino a 3 mensilità ed entro il totale dei 1500 euro per le famiglie che vivono in affitto e che hanno subito un calo del reddito nel trimestre tra marzo, aprile e maggio 2020. Ecco dove.

Invalidità civile

Un aiuto concreto alle famiglie che vivono in casa in affitto: un contributi fino a 1500 euro per coprire un massimo di 3 mensilità di affitto per far fronte all’emergenza COVID e alla crisi economica che ha portato.

Il contributo è disponibile fino ad esaurimento dei fondi e proprio per questo bisogna fare presto.

Contributo affitto, dove?

Si tratta dell’ultimo provvedimento deliberato dalla Giunta Comunale di Bologna per sostenere le famiglie che vivono in locazione ed abbiano subito un calo del reddito nel trimestre marzo, aprile, maggio.

Stanziati 1,7 miliardi di euro per sostenere le famiglie che hanno risentito dell’emergenza sanitaria e che abbiano un ISEE compreso tra 0 e 35mila euro.

Per chi ha un Isee fino a 35mila euro è necessario comprovare il calo del reddito nel trimestre di riferimento mentre per chi ha un Isee fino a 3mila euro non sarà necessario andare a dimostrare la riduzione del reddito per ricevere il contributo affitto.

Chi può presentare domanda? Tutte le persone residenti e domiciliare a Bologna che siano titolari di un contratto di affitto per ricevere un massimo di 3 mensilità del canone pagato, ma comunque non oltre i 1500 euro totali, fino ad esaurimento del fondi messi a disposizione.

La domanda di contributo puà essere presentata online con credenziali FedERA o con Spid dal 13 ottobre e fino al 30 novembre 2020.