Coronavirus nel mondo: Brasile, Messico, Colombia e USA contagi da capogiro

Numerosi nuovi casi in Messico, Usa e Colombia. Contagiato anche il presidente del Brasile.

Covid-19

Continuano le notizie relative al coronavirus e alla sua diffusione nel mondo. I bollettini non appaiono affatto incoraggianti.

In una apparizione in diretta a Tv Brasil, dalla sua residenza a Brasilia, il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha dichiarato di essere risultato positivo al test COVID-19.

Coronavirus Messico

Il ministro della Sanità del Messico ha reso noto che il Paese ha registrato altri 6258 contagi da Coronavirus con ulteriori 895 decessi. I nuovi numeri portano il bilancio complessivo dei contagi in Messico a quota 268.008 e quello dei morti a quota 32.014, quinto livello più alto nel mondo.
   Un calcolo della Cnn evidenzia che dal 1 giugno a oggi in Messico si è avuto un incremento dei casi pari al 180% e dei decessi pari al 206%.

Coronavirus Colombia

Ivan Duque, presidente della Colombia, a causa del record di contagi registrato ieri nel Paese, ha prolungato il lockdown fino al 1 agosto.

Secondo quanto riporta la CNN i dati diffusi dal ministero della Salute fanno registrare nelle ultime 24 ore 4213 che porta il totale dei casi nel Paese a quota 124.494. Finora i morti sono almeno 4.452.
    Il presidente, in ogni caso, ha comunicato che nelle città meno colpite potranno essere i sindaci a permettere eventuali riaperture di musei, chiese, bar e ristoranti a partire dal 15 luglio.

Coronavirus USa

Il numero di contagi da record degli Stati Uniti non ne vuol sapere di scendere e nelle ultime 24 ore si registra un nuovo record con 60209 contagi. Ormai negli stati Uniti si registrano un totale di contagi che sfiora i 3 milioni con oltre 130mila vittime del Coronavirus.