Coronavirus: non ci saranno nuovi lockdown, ma restrizioni sì

Il ministro Gualtieri è ottimista e vuole escludere nuovi lockdown, ma sono in arrivo nuove restrizioni.

Coronavirus bis

Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia, a RaiNews24 ha affermato che si escludono nuovi lockdown ma che per escluderli del tutto bisogna contenere i contagi.

“Proprio perché l’obiettivo è non dover tornare a nuovi lockdown, dobbiamo mettere un surplus di attenzione e rigore nel contenimento del virus” chiarisce Gualtieri.

Intanto si procede con il nuovo dcpm che dovrebbe essere firmato dopodomani dal presidente del consiglio e che dovrebbe prevedere:

  • mascherine anche all’aperto a livello nazionale
  • locali con chiusure anticipate
  • numero ridotto a feste private e cerimonie.

Luigi Di Maio, Ministro degli Esteri ha scritto su Facebook che “Il virus sta tornando, ma noi siamo più forti, lo abbiamo già dimostrato. E per questo motivo non dobbiamo abbassare la guardia. Usiamo le mascherine e rispettiamo tutte le norme anti Covid. Dimostriamo al mondo chi siamo. Anche perché grazie al senso civico e all’atteggiamento responsabile degli italiani abbiamo superato già una volta questa crisi sanitaria”.

Intanto Giuseppe Sala, sindaco di Milano, lancia un appello, sempre su Facebook alla popolazione in generale e ai giovani in particolare:” “La prima domanda che dobbiamo farci è cosa possiamo fare noi sindaci, cittadini e la parola del giorno è mascherina. Io vi prego utilizzate la mascherina, tutti, lo dico in particolare ai giovani cercando di essere sempre vicino e comprensivo, ma utilizzatela perché è assolutamente importante”. Sala ha poi aggiunto, parlando del momento storico, che ” è chiaro che questa è una vita, una società anomala, ma è vita e ve lo dice uno che è passato anche in momenti più difficili e forse per questo apprezza di più questa vita anomala. Proteggiamola”.