Coronavirus, Salvini: chi vuol prorogare stato di emergenza nemico dell’Italia

Per Salvini chi vuole prorogare lo stato di emergenza è nemico dell'Italia. La pensa diversamente De Luca.

Coronavirus

Matteo Salvini, leader della Lega si scaglia ancora sulla possibile decisione del governo di prorogare lo stato di emergenza oltre il 31 luglio.

Non c’è un’ emergenza sanitaria in corso, chi vuole prorogare lo stato di emergenza è un nemico dell’Italia. Noi non li facciamo uscire dall’Aula, ci stanno loro chiusi, gli italiani meritano respiro e libertà. Ieri non hanno deciso in Cdm, se vogliono questo non esiste, non c’è motivo”.

Di parere opposto il governatore della Campania, De Luca, che asserisce “Siamo già in ritardo rispetto all’assoluta necessità di prorogare lo stato di emergenza. Se il clima del Paese rimane quello che abbiamo oggi, di totale rilassamento e deresponsabilizzazione noi non arriviamo neanche a settembre”

Secondo De Luca, infatti, “Dovremo governare un periodo transitorio di qui alla primavera finché non avremo la disponibilità del vaccino, il presupposto per governare questa transizione è responsabilità dei cittadini e controllo rigoroso delle frontiere. A oggi non abbiamo né l’una né l’altra condizione e dobbiamo rendere in qualche misura obbligatorio l’uso delle mascherine. “.