Covid, Cts: lockdown nei weekend e coprifuoco anticipato

Il Comitato tecnico scientifico propone al governo un inasprimento delle misure restrittive, anche in zona gialla e con un lockdown nazionale nei weekend. Le ipotesi al vaglio.
Cts, indicazioni del Cts al governo

Il Comitato tecnico scientifico si è riunito con urgenza, per fare il punto della situazione, in seguito all’aumento dei casi positivi da Covid-19. L’indicazione portante è aumentare le misure restrittive e, tra le ipotesi al vaglio, c’è l’istituzione di un lockdown nazionale nei weekend, come già accaduto a Natale. Il governo dovrà valutare le indicazioni del Cts e decidere se modificare il Dpcm.

Covid, Italia in lockdown nei weekend anche in zona gialla

Il Cts chiede al governo di mettere in atto misure restrittive più severe, visto il peggioramento della terza ondata di coronavirus. In primo luogo, le aree che registrano almeno 250 contagi ogni 100.000 abitanti in sette giorni, potrebbero passare automaticamente in zona rossa.

Per quanto concerne la zona gialla, il Comitato tecnico scientifico chiede al governo di valutare un inasprimento delle misure restrittive durante il weekend. Dunque, negozi chiusi, bar e ristoranti attivi solo per l’asporto, divieto di consumare cibo all’aperto.

Un’altra ipotesi al vaglio, è la chiusura di negozi e centri commerciali, anche in zona gialla, nei Comuni dove le scuole sono chiuse. Tutto questo, per evitare che gli studenti possano assembrarsi negli esercizi commerciali, visto la mancata didattica in presenza.

Pubblicità

Modello Codogno per la zona rossa

Per le zone rosse, si chiede di utilizzare il modello Codogno utilizzato a inizio pandemia, circa 1 anno fa. Ovvero, divieto di uscire di casa, fatto salvi gli spostamenti dovuti a motivi di necessità, di lavoro o di salute. Scuole chiuse e negozi chiusi.

Si è parlato anche di coprifuoco, con la proposta di anticiparlo alle ore 20 (attualmente in vigore dalle 22), fino alle 5 del mattino successivo. Addirittura, si è pensato anche a un ulteriore anticipo del coprifuoco dalle ore 19, ma questo penalizzerebbe troppo i negozi.

Non arrivano buone notizie per chi sperava nella riapertura di cinema e teatri. Il Cts propone lo slittamento dopo il 27 marzo 2021.

Potenziamento della campagna vaccinale

Oltre alla richiesta del Cts di inasprire le misure restrittive, al governo viene chiesto di accelerare la campagna vaccinale, estendendola a più soggetti possibili. Diminuire i contagi è fondamentale per potenziare anche il tracciamento dei contatti di casi confermati di positività al Covid-19, atto necessario anche per individuare al meglio le varianti del virus.

A questo punto, la palla passa al governo che dovrà decidere se e quali indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico, prendere in considerazione, apportando, magari, delle modifiche al recente Dpcm.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: