Crisi di governo, Matteo Renzi: si dimettono Bellanova e Bonetti. I motivi della decisione

Matteo Renzi apre ufficialmente la crisi di governo, con le dimissioni dei ministri Bonetti e Bellanova. Nella conferenza stampa, il leader di Italia Viva spiega le motivazioni della decisione.
Crisi di governo Crisi di governo, Matteo Renzi: si dimettono Bellanova e Bonetti. I motivi della decisione

Poco dopo le 18:15, si è aperta la conferenza stampa annunciata da Matteo Renzi, anche se con un certo ritardo. Il leader di Italia Viva annuncia subito le dimissioni del deputato Ivan Scalfarotto, del Ministro per le politiche della famiglia Elena Bonetti e del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova. Ufficialmente, con questa decisione si apre la crisi del governo Conte II.

I motivi della decisione di Matteo Renzi

Il leader di Italia Viva dichiara di essere consapevole che i cittadini italiani hanno bisogno di risposte adeguate in questo lungo periodo di crisi pandemica. Ma proprio per questo, vanno rispettate le regole democratiche e Matteo Renzi accusa il governo di averle violate. “Il governo deve risolvere i problemi, non nasconderli”. La crisi politica non è stata aperta da Italia Viva ma da altre forze politiche, le decisioni vanno prese nelle sedi opportune, nel Parlamento, non tramite post o tweet, rincara Renzi.

Renzi spiega di aver contribuito alla nascita del governo Conte II, nonostante la presenza del Movimento 5 Stelle, per evitare di consegnare l’Italia a Matteo Salvini, ai sovranisti del centrodestra, per non dare a nessuno pieni poteri. “La democrazia non deve trasformarsi in un reality show”, secondo il leader di Italia Viva è questo che ha fatto il governo.

“L’emergenza Covid-19 non può essere l’unico elemento per tenere in vita un governo”. Matteo Renzi parla di mancate strategie messe in atto sull’occupazione giovanile, sulla riapertura delle scuole in sicurezza, sullo sblocco dei cantieri, sulle politiche industriali. Il leader di Italia Viva segnala che l’Italia è il Paese con il più alto numero dei morti, con il peggiore livello di crollo del PIL, con il maggiore numero di giorni perso a scuola.

Pubblicità

Sul tema del Recovery Plan, Renzi fa notare che grazie a Italia Viva la bozza è stata cambiata in meglio, con più investimenti e meno bonus, tuttavia non basta. Non attingere al MES è un atto di irresponsabilità, perché in emergenza servono più soldi per la sanità, non prenderli significa fondare le proprie decisioni sulle ideologie e contro la realtà. Matteo Renzi voterà a favore dello scostamento di bilancio, delle misure anti Covid e del Decreto Ristori.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
12
Shares
Potrebbe interessarti: