Decreto Sostegni Bis: novità anche per la Rc Auto, due mesi gratis

fondo perduto

Da oggi 21 giugno si parte con il passaggio parlamentare degli emendamenti al decreto Sostegni Bis. Gli emendamenti servono a correggere i provvedimenti inseriti nel decreto o per ampliare lo stesso di altri interventi normativi.

Tra gli oltre 500 emendamenti che sono stati depositati dai gruppi parlamentari, ne spicca uno sulla polizza Rc Auto. Parliamo dell’assicurazione auto obbligatoria per circolare, quella sulla responsabilità civile verso terzi.

In pratica viene proposto di risarcire gli automobilisti che sono stati costretti a pagare o stesso la polizza Rc Auto pur non potendo di fatto utilizzare il proprio veicolo per evidenti questioni di limitazioni dei movimenti per il Covid.

La proposta mira a risarcire gli automobilisti con uno sconto di due mesi sul premio della polizza da pagare al rinnovo.

Unipol Sai aveva fatto una cosa simile lo scorso anno

Dal momento che gli automobilisti sono stati fermati dal Covid e dai provvedimenti limitativi degli spostamenti , si propone di scontare due mesi di Rc Auto. Limitazioni dicevamo, e non parliamo solo di lockdown naturalmente, ma anche dei vari divieti di recarsi nelle seconde case, di cambiare Regione, di andare nel proprio capoluogo di provincia o di uscire dopo il coprifuoco, tanto per citare alcune limitazioni con cui gli italiani da un anno e mezzo hanno avuto a che fare.

L’automobilista medio ha pagato polizze su un rischio che evidentemente le compagnie non hanno corso, o quanto meno lo hanno corso in misura inferiore rispetto al solito. E lo dimostra il diminuito numero dei sinistri stradali con conseguente diminuzione dei risarcimenti.

Le polizze continuano ad andare avanti a prescindere dall’utilizzo del veicolo e così man mano che passano i giorni si arriva alla scadenza della polizza che va rinnovata. Ed è lì che sorge la lamentela circa il fatto che si è usato poco l’auto e si è “consumato” lo stesso il periodo di copertura dell’ultimo premio pagato.

Unipol Sai per esempio, già durante il primo lockdown aveva offerto ai suoi clienti un mese di sconto sulla polizza rinnovata proprio come parziale risarcimento del fatto che durante il lockdown della primavera scorsa l’auto era diventata pressoché inutile. Adesso una proposta mira ad estendere all’intero universo degli assicurati, uno sconto simile.

Due mesi di polizza gratis

Proprio alla luce di quanto detto prima, un emendamento al decreto Sostegni Bis che per la seconda settimana di luglio dovrebbe essere votato alla Camera dei Deputati, mira a dare ristoro a chi ha una polizza Rc Auto da rinnovare.

Sempre che l’emendamento passi e diventi parte integrante del testo del decreto Sostegni Bis che Montecitorio dovrà approvare, l’ipotesi è di due mesi di sconto, cioè sul rinnovo della polizza si avranno due mesi di copertura gratis.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: