Detrazione dispositivi medici: è necessario l’acquisto in farmacia?

Per portare in detrazione l’acquisto di un dispositivo medico non è necessario che sia effettuato in farmacia ma devo essere rispettate tutte le condizioni previste.
Detrazioni

Per portare in detrazione l’acquisto di un dispositivo medico è necessario che l’acquisto sia effettuato in farmacia? L’obbligo di comperare in farmacia un dispositivo medico per fruire della detrazione non esiste ma bisogna, in ogni caso rispettare tutte le condizioni previste dalla circolare numero 20 del 2011 e quelle della circolare numero 19 del 2020.

Un dispositivo medico, quindi, acquistato anche in un negozio di articoli sanitari può essere portato in detrazione a patto che dallo scontrino o dalla fattura risulti la descrizione del prodotto acquistato (che può essere specificato anche con la codifica utilizzata per la trasmissione dei dati), il soggetto che sostiene la spesa.

Si ricorda, infine, che per l’acquisto dei dispositivi medici non è necessario il pagamento con mezzi tracciabili ed anche il pagamento in contanti (sia che l’acquisto è stato effettuato in farmacia sia che sia avvenuto presso un negozi di articoli sanitari o parafarmacia) permette di fruire della detrazione al 19%.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: