Di nuovo zona gialla? Dove c’è in rischio e regole

Come un incubo senza fine, il Covid e ha variante Delta fanno tornare lo spauracchio della zona gialla.
Nuove zone gialle?

Sicilia, Sardegna e Lazio sono le Regioni dove è più vicino il rischio del ritorno alla zova gialla.Il Covid continua a fare paura perché la variante Delta è lì a minacciare ancora la popolazione. 

Tutti i dubbi sul vaccino e sul fatto che non è ancora chiaro al 100% (ma sul Covid cosa è chiaro?) se riesca a coprire la variante Delta , preoccupa non poco. E venerdì prossimo la Cabina di Regia si esprimerà per la prima volta dopo settimane di zona bianca, sul pericolo che si passi a zona gialla in alcune Regioni. Ma cosa significa zona gialla?

Variante Delta pericolosa

Aumentano i casi Covid in tutta Italia, e pur se non c’è ancora emergenza, aumentanoe paure relative ad alcune Regioni dove si corre il rischio del passaggio dalla zona bianca a quella gialla. Continua la battaglia al Covid, con l’arma vaccino che è stata potenziata dal Green pass. E il governo pare intenzionato ad ampliare la lista dei luoghi in cui sarà necessario esibire il certificato. 

Ma si parla anche di riduzione dei posti sui mezzi di trasporto pubblici. In altri termini, benvenuti nella quarta ondata della pandemia. Quest’anno un po’ in anticipo rispetto allo scorso anno quando tutta l’estate andò bene per più tornare ai lockdown in autunno. Per fermare l’avanzata della variante Delta del Covid-19 si cercano misure di contenimento. 

La certificazione verde sarà necessaria su treni, navi e aerei, ma si discute anche pera scuola. Sono cambiati i parametri per il cambio di colore delle Regioni, ma dopo ferragosto anche i nuovi e più ampi margini, potrebbero non salvare alcune Regioni dal ritorno alla zona gialla. 


Nuove zone gialle, le regole

Sul Corriere della Sera si legge che “la curva epidemiologica torna a salire, il cambio dei parametri inserito nel provvedimento varato il 22 luglio scorso impedisce a otto Regioni di tornare in zona gialla, ma anche i ricoveri sono in aumento e dopo Ferragosto c’è il rischio che in alcune aree tornino le restrizioni”.
Il governo ha stabilito che il ritorno in zona gialla scatta quando l’incidenza di nuovi casi settimanali di coronavirus, arriva a 50 ogni 100mila abitanti e contestualmente, la percentuale di ricoverati in area medica sale al 15% dei posti in ospedale e la percentuale di ricoveri in terapia intensiva sale al 10% dei posti disponibili.

I ricoveri e le terapie intensive hanno salvato già 8 Regioni che negli ultimi 7 giorni hanno superato i 50 casi per 100mila abitanti. Si tratta di Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Sardegna, Sicilia, Toscana , Umbria e Veneto.

In zona gialla tornerebbero alcune restrizioni, come l’obbligo di mascherina all’aperto per tutti i cittadini che hanno più di 6 anni. E poi, ok ingressi al bar e nei ristoranti all’aperto a pranzo e a cena, ma soltanto con consumo al tavolo.

Al chiuso si può invece andare nei bar e nei ristoranti solo fino alle 18. Non è chiaro come funzionerà il Green pass in zona gialla. Al momento pare che le regole siano le medesime della zona bianca. Ma i dubbi restano. Infatti in zona gialla al chiuso il ristorante chiuderebbe alle 18, ma col Green pass si può entrare a cenare al chiuso in zona bianca. Sarà così anche in zona gialla?Cioè il ristorante chiuderà alle 18 solo per chi non ha il Green pass? 

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: