Draghi: niente flat tax, il Fisco deve essere progressivo

Draghi sostiene che nonostante la riforma fiscale si deve mantenere un sistema di imposta progressivo: niente Flat Tax.
carta acquisti

Senza alcun dubbio la priorità del presidente incaricato Mario Draghi sarà senza alcuna ombra di dubbio la campagna vaccinale. Questa mattina l’ex presidente BCE ne ha parlato proprio alle forze politiche rimarcando l’esigenza di migliorare la logistica della distribuzione dei vaccini e di dare una via prioritaria alle vaccinazioni sia a studenti che a docenti.

Ma Draghi non ha parlato solo di questo, alle forze politiche ha parlato anche della riforma fiscale per la quale, a quanto sembra, non vede di buon occhio nè l’aliquota unica nè la Flat Tax. Secondo il presidente incaricato, infatti, va tenuto un sistema progressivo che non introduca nuove imposte.

Proprio in concomitanza della consultazioni politiche che Draghi sta tenendo ha informato le forse politiche di quelle che saranno i suoi punti cruciali nel programma di governo: in primis la riforma della pubblica amministrazione seguita dalla riforma fiscale  e da quella della giustizia civile.

Draghi sostiene che, come da dettato costituzionale, per quanto riguarda il Fisco c’è si bisogno di una riforma ma che tenga sempre in primo piano la progressività dell’imposizione. La Flat Tax, quindi, cavallo di battaglia della Lega di Matteo Salvini, è stata messa subito da parte.

Pubblicità
📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: