Draghi nuovo Premier, ecco i Ministri, tornano Orlando, Gelmini e Carfagna

Mario Draghi Draghi nuovo Premier, ecco i Ministri, tornano Orlando, Gelmini e Carfagna


Mario Draghi scioglie le riserve e accetta l’incarico, non poche sorprese dalla squadra di governo. Ed alla fine Mario Draghi è ufficialmente il nuovo Premier. Salito al Quirinale, come da previsioni l’ex numero uno della BCE ha accettato l’incarico. L’attesa era soprattutto per la squadra dei Ministri e tra conferme e novità, il Presidente del Consiglio ha pubblicato la sua nuova squadra. 
Le conferme 
C’era attesa per il nuovo governo, per i nuovi Ministri. E alcune sorprese non sono mancate anche se per esempio, l’ex Premier Conte alla Farnesina è rimasta solo una ipotesi presto tramontata. Il Ministro degli Esteri resta Luigi Di Maio, in una squadra di governo che è composta dal punto di vista politico con 3 ministri a testa per Partito democratico, Lega e Forza Italia, 4 per il M5S. Nessuna differenza di peso in base alla composizione numerica dei gruppi parlamentari, perché nonostante la maggioranza sia grillina, anche Forza Italia, PD e Lega hanno un numero rilevante di Ministri. Conferma per Di Maio dicevamo, e conferma pure per il Ministro Luciana Lamorgese al Viminale.

Il Ministero dell’interno non cambia titolare quindi, così come il Ministero della salute che resta in mano a Roberto Speranza, in forza ad Articolo Uno – Liberi e Uguali. E resta ministro anche Dario Franceschini, noto esponente Dem. Confermati, ma con cambio di ministero gli altri due grillini oltre Di Maio, cioè Fabiana Dandone e Stefano Patuanelli
Patuanelli passa dal ministero dello Sviluppo economico a quello dell’Agricoltura mentre Fabiana Dadone passa dalla Pubblica amministrazione alle Politiche giovanili.

Conferma per la rappresentare di Italia Viva, che da poche settimane si era dimessa da ministro delle politiche della famiglia dal governo Conte, Elena Bonetti che torna al Ministero delle Pari opportunità

Pubblicità

Tornano Ministri alcuni nomi noti della politica 


Renato Brunetta, Maria Stella Gelmini e Mara Carfagna sono i Ministri di Forza Italia. Tutte vecchie conoscenze e già Ministri in passato. Renato Brunetta torna ministro della Funzione pubblica, ruolo già ricoperto dall’esponente azzurro ai tempi del governo Berlusconi. Maria Stella Gelmini sarà il nuovo ministro delle politiche regionali, prendendo il posto di Francesco Boccia del PD. Mara Carfagna invece avrà il ministero del Sud. 

Il pentastellato Federico D’Incà sarà ministro ai Rapporti con il Parlamento. Erika Stefani  della Lega sarà ministro alle Disabilità, mentre il collega del Carroccio, Massimo Graravaglia sarà ministro del Turismo. Uno degli esponenti dirti della Lega, Giancarlo Giorgetti va allo Sviluppo economico, mentre per il Partito democratico, Lorenzo Guerini sarà nuovo ministro della Difesa. Infine, Andrea Orlando sarà il neo Ministro del Lavoro. 
La squadra di tecnici

Ministro della giustizia il primo tecnico, Marta Cartabia, Presidente della Corte Costituzionale e nota costituzionalista. Vittorio Colao (entrato anche nella task force anti Covid di Conte) all’Innovazione tecnologica. Al posto di Roberto Gualtieri al Ministero dell’economia arriva il direttore di Bankitalia Daniele Franco.Roberto Cingolani, professore di Fisica diventa ministro alla Transizione ecologica, il famoso ministero su cui i grillini si sono impuntati ma che non ha visto nomine si un pentastellato. 
Enrico Giovannini, altro tecnico va ap prendere il posto della De Micheli alle Infrastrutture e trasporti. Patrizio Bianchi, noto nella task force della Azzolina, va a prenderne il posto al Ministero dell’Istruzione, mentre Cristina Messa, dicembre alla Bicocca, va all’Università.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: