Elezioni autunno: no seggi nelle scuole, l’appello di Zingaretti

Zingaretti

Nicola ZIngaretti si appella al Governo per le elezioni che dovranno tenersi in autunno affinchè i seggi non si tengano nelle scuole: “Sulla scuola mi permetto di fare un appello al Governo, ministero dell’Interno, al ministero dell’Istruzione e alle prefetture. Viste le scelte di carattere elettorale che si stanno facendo sarebbe bene uno sforzo, anche per tutelare la salute, che i seggi elettorali si tengano il più possibile questa volta o in luoghi separati nelle scuole“. 

Non solo quindi per evitare di far perdere ulteriori giorni di scuola agli studenti italiani, ma anche per tutelare la salute di chi la scuola la deve, poi, vivere quotidianamente.

La proposta di Zingaretti è quella di utilizzare palestre, luoghi pubblici che non siano le scuole da concordare con i sindaci e le prefetture per fare in modo di non interrompere di nuovo le lezioni all’inizio del nuovo anno scolastico dopo quello che si è appena concluso devastato dal COVID-19.

.