Fondo perduto attività stagionali: come vengono erogati i contributi

Le Entrate chiariscono le modalità di erogazione del fondo perduto
iscro

Dallo scorso 5 luglio gli interessati hanno iniziato a chiedere il contributo a fondo perduto previsto dal decreto Sostegni bis. Parliamo del contributo alternativo per le attività stagionali, da non confondere con il fondo perduto classico previsto per le attività commerciali vessate dai provvedimenti di chiusura per il Covid.


Fondo perduto attività stagionali

Contributo Sostegni bis attività stagionali ” così è chiamato il nuovo contributo a fondo perduto previsto dall’articolo n° 1, commi da 5 a 15, del decreto legge n° 73 del 25 maggio 2021, finito in Gazzetta Ufficiale del 25 maggio 2021, cioè  decreto Sostegni bis. 

Il contributo previsto, come chiarito dalle Entrate, non deve superare il limite massimo di aiuti di Stato. Il contributo è quello alternativo e quindi viene erogato solo se superiore al contributo a fondo perduto ordinario ed automaticamente erogato. 


Come si incassa il contributo a fondo perduto alternativo

In pratica, occorre presentare istanza per ottenere il contributo a fondo perduto alternativo, ma se questo è inferiore a quello ordinario, la pratica verrà bocciata e il richiedente otterrà il primo contributo come prassi.
Anche per il contributo alternativo, le modalità di fruizione sono due e a libera scelta del richiedente. Accredito sul conto corrente o credito di imposta. Anche chi ha già ottenuto o richiesto i vecchi contributi a fondo perduto, può modificare la sua scelta così se ha chiesto prima il bonifico in conto corrente adesso può optare, con il fondo perduto alternativo, per il credito d’imposta e viceversa. 

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: