Fumogeno allo stadio: Daspo per un tifoso, assolti in quattro

Diverse sentenze per i tifosi in questi giorni.
Serie C

Brutte giornate per i tifosi di calcio. In queste ore sono stati emessi un daspo e un arresto, si tratta di tifoserie diverse e situazioni diverse, ma comunque di tifosi di calcio. Spieghiamo nel dettaglio cosa è successo.

Daspo per una gara in Serie C

Daspo nei confronti di un tifoso di 33 anni del Trento che nella gara del 17 ottobre scorso allo stadio Euganeo si è reso responsabile dell’accensione di un fumogeno in Curva Nord. Lo ha notificato la Questura di Padova. Il fatto si sarebbe verificato all’inizio del secondo tempo, quando il tifoso poi avrebbe gettato il fumogeno tra i tifosi presenti in tribuna. Il Daspo per il tifoso è stato disposto per un anno in tutti i luoghi dove si svolgono incontri di calcio di qualsiasi società sportiva, relativi a campionati o coppe nazionali delle serie professionistiche (A –B – Lega Pro) e dilettanti, a tornei internazionali compresi quelli cui partecipi la Nazionale Italiana di Calcio, sia che vengano disputati sul territorio nazionale che all’estero nonché alle partite amichevoli e quelle a scopo di beneficenza.

Napoli- Perugia: quattro assolti

«Criteri individualizzanti assenti»: la quinta sezione della Corte di Appello di Napoli ( ha assolto cinque supporter del Napoli arrestati poco prima dell’incontro di calcio serie A tra Napoli e Perugia del 14 gennaio 2020, durante i controlli prepartita delle forze dell’ordine. Nell’auto sulla quale viaggiavano, una Fiat 500, erano state trovate aste, fuochi d’artificio di vario genere e fumogeni. Lo riporta il Corriere del Mezzogiorno.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: