Incubo Covid senza fine: adesso variante indiana anche in Italia

Dopo quella inglese anche la variante indiana e sembra pure lei pericolosa. 
Covid, la mappa delle riaperture

Zone gialle in tutta Italia o quasi (solo Sardegna in rosso e 5 Regioni in arancione) sembra siano una luce in fondo al tunnel di questa terribile pandemia che da un anno e mezzo quasi sta stravolgendo la vita degli italiani. Ma ormai tutti saranno abituato al fatto che con il Covid ad ogni buona notizia ce ne sono almeno due o tre cattive. Mentre riaprono anche di sera bar e ristoranti in Veneto, arriva proprio in Veneto la conferma si una nuova variante. 

La variante indiana a Bassano del Grappa


Due casi di Covid variante indiana sono stati trovati in Veneto, a Bassano del Grappa. Proprio mentre il Veneto torna giallo, un nuovo fantasma si materializza all’orizzonte. Notizia con i crismi dell’ufficialità perché è stato il Governatore Zaia in persona a confermarlo come si legge sul Messaggero. “Oggi abbiamo 2 indiani a Bassano con la variante indiana, si tratta di cittadini indiani (padre e figlia) rientrati dell’india. La variante è stata confermata dalla dottoressa Ricci. Le varianti ormai sono migliaia, e prima o poi arrivano tutte. Affrontiamo giorno dopo giorno questi aspetti, e andiamo avanti”, così uno Zaia preoccupato il giusto ha spiegato al quotidiano romano. 


I vaccini l’unica via


Adesso, con naturalmente più di qualche dubbio relativo alla bontà dei vaccini di fronte a questa nuova variante, Zaia ha spiegato pure che la vaccinazione è troppo importante. Perché per Zaia proseguire nella campagna vaccinale, continua ad essere  l’unica soluzione per poter ritornare ad una normalità perduta per il Covid

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: