La variante delta in Italia ma non solo, e i turisti disdicono

È boom di disdette soprattutto di turisti esteri che avevano prenotato in Italia prima di variante Delta e Green pass
Modulo PLF

Sarà la paura della variante Delta, oppure sarà per le ultime novità relative a Green pass, regole in bar, ristoranti, piscine e così via. Fatto sta che stanno arrivando copiose le disdette dei turisti, soprattutto esteri che avevano deciso di passare le vacanze in Italia ma che adesso hanno cambiato idea. Lo sottolinea a chiare lettere anche il quotidiano “Il Sole 24 Ore”.


Impennata di disdette, il turismo di nuovo in ginocchio

Ad essere sinceri anche il più ottimista degli ottimisti forse lo aveva ipotizzato, perché le disdette dei vacanzieri esteri apparivano piuttosto scontate visto quello che da tempo si diceva dell’Italia. E disdette sono arrivate inevitabilmente, anzi, continuano ad arrivare, soprattutto da turisti esteri. La paura della variante Delta è senza dubbio la prima causa di questo passo indietro che hanno già provveduto a fare i turisti che avevano deciso di passare le vacanze in Italia e in tempi non sospetti avevano prenotato. E sul Sole 24 Ore si riportano gli incontrovertibili dati di Confturismo.

L’associazione sottolinea che per esempio, molti tra gli italiani che avevano deciso di andare in vacanza, stanno mandando le disdette alle strutture.

Il 34% dei 17 milioni pronti a partire avrebbe già segnalato di aver cambiato idea. Ed i numeri tendenzialmente sono destinati a salire. 
E se gli italiani stanno disdicendo i viaggi, soprattutto all’estero, succede il contrario con gli stranieri verso l’Italia. 


Turismo in crisi anche nel 2021

Le mete turistiche nostrane, da sempre ambite anche dai turisti stranieri, sono in difficoltà. Continua, ad essere evidente la carenza dei turisti stranieri, ed il 2021, che doveva essere l’anno della ripresa, sarà in altro anno di crisi. Questo il desolante quadro dell’Osservatorio Confturismo Confcommercio e Swg sulla Fiducia dei viaggiatori italiani relativo al mese di luglio.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: