Lotteria scontrini: come funziona quanto si vince e quando inizia

cartelle esattoriali

Doveva partire il 1° luglio del 2020, ma la lotteria degli scontrini è stata posticipata al 1° gennaio 2021 con il decreto rilancio. Dal 2021 sarà possibile, per tutti i cittadini che hanno compiuto i 18 anni, concorrere e, almeno per qualcuno, vincere dei premi in denaro.

Premesso che con l’introduzione dello scontrino elettronico, gli esercenti sono tenuti, per ogni transazione, all’emissione di un documento commerciale (il successore del vecchio scontrino fiscale) e che tramite opportuna tecnologia, obbligatoria per legge, questi nuovi registratori di cassa sono collegati in con l’Agenzia delle entrate e per questo vengono denominati registratori di cassa telematici.

In pratica ogni scontrino elettronico contiene dei dati che consentono all’AdE di sapere chi lo ha emesso, l’importo, la modalità di pagamento usata, ed altri dati che non hanno rilevanza per ciò che riguarda l’argomento lotteria.

Con lo scopo di ridurre l’evasione fiscale è stato istituito un concorso a premi, legato agli scontrini elettronici, la cui partcipazione è assolutamente gratuita.

Possono concorrere alle estrazioni i cittadini che sono residenti in Italia e maggiorenni, la partecipazione è possibile ogni volta che si acquista per un importo pari o superiore all’euro.

Come si partecipa:

Sappiamo bene che ogni lotteria degna di tale nome deve emettere dei tagliandi o biglietti che attestano la partecipazione all’estrazione dei premi in palio. In questo nuovo gioco dello stato i tagliandi non si acquistano ma si ottengono usando un Codice Lotteria, ottenibile sul sito http://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/ semplicemente inserendo il proprio codice fiscale. Quindi, prima di concludere qualsiasi acquisto dobbiamo mostrare in cassa questo codice e una volta letto dal registratore telematico avviene l’abbinamento cliente scontrino, in questo modo si rende possibile risalire all’acquirente dallo scontrino se questo risultasse vincente. Chi effettua l’acquisto entra in possesso di un biglietto per ogni euro speso fino ad un massimo di 1000 per ogni singola transazione.

La lotteria “Zero Contanti”

A questo punto è necessario introdurre quella che è stata denominata lotteria zero contanti.

Le regole di partecipazione sono quelle già riportate prima con l’aggiunta che a questa particolare variante del gioco, può partecipare esclusivamente chi ha pagato i loro acquisti in modalità cashless, (bancomat, carta di credito, ricaricabili etc). In questo caso partecipano anche gli esercenti con dei premi a loro riservati.

Il provvedimento relativo a questa lotteria non è stato ancora emesso perchè deve superare l’esame del Garante della Privacy, come è logico che sia visto che ci saranno inevitabilmente delle verifiche per accertare che il pagamento sia stato eseguito realmente in modalità elettronica.

Il regolamento inoltre prevede che chi partecipa alla lotteria zero contanti non è escluso dalle estrazioni della lotteria degli scontrini e in pratica, con un unico scontrino, partecipa contemporaneamente ad entrambe.

Questo non significa che si ha il doppio delle chance di venire estratti ma che si partecipa alla lotteria zero contanti con un numero di concorrenti minore, i premi riservati, inoltre, sono più numerosi e corposi.

Quando ci sono le estrazioni:

Per il 2021 sono previste estrazioni settimanali che avverrano sempre il giovedì della settimana successiva all’emissione dei tagliandi.

Con gli stessi tagliandi si partecipa anche all’estrazione mensile che avverrà il secondo giovedì del mese successivo. (Es. i tagliandi vincenti abbinati agli scontrini elettronici di gennaio saranno estratti il secondo giovedì di febbraio).

Infine si partecipa anche alla estrazione annuale con tutti i tagliandi risultati non vincenti nelle precedenti estrazioni.

Quanto si può vincere:

Sono previsti diversi importi e un certo numero di vinicitori a seconda che sia una estrazione settimanale, mensile o annuale e che sia la lotteria scontrini o la zero contanti, vediamo nel dettaglio le cifre.

Lotteria degli scontrini

I concorsi settimanali, in programma a partire dal 2021, prevedono l’estrazione di 7 tagliandi vincenti dell’importo di 5.000 euro ognuno.

Le estrazioni dei concorsi mensili premieranno 3 vincitori con la cifra di 30.000 euro ognuno.

Il fortunato che si aggiudicherà il premio dell’estrazione annuale riceverà la somma di ben 1.000.000 di euro.

Lotteria zero contanti

I concorsi settimanali, in programma dal 2021, prevedono l’estrazione di 15 tagliandi vincenti con un premio di 25.000 euro ognuno e 15 tagliandi del valore di 5.000 euro riservati ai commercianti.

Le estrazioni vincenti dei concorsi mensili salgono a 10 e per gli acquirenti l’importo di ogni singola vincita ammonta a 100.000 euro. Agli esercenti sono riservate sempre 10 estrazioni ognuna delle quali porta con se un premio di 20.000 euro.

L’estrazione annuale invece premierà un solo, ma super fortunato, consumatore con la cifra di 5.000.000 euro, mentre per gli esercenti c’è in palio un singolo premio di 1.000.000 euro.

Come verificare se uno o più biglietti sono vincenti:

Intanto è importante sapere che se in fase di richiesta del codice lotteria è stata eseguita anche la registrazione (non obbligatoria ndr), ed abbiamo fornito dati quali email numero di telefono cellulare etc. allora in caso di vincita si verrà avvisati in via informale, tramite email, sms o instant messaging. La comunicazione formale avviene tramite PEC (posta elettronica certificata) se possibile oppure tramite raccomandata cartacea con ricevuta di ritorno. In questo caso è bene ricordare che l’Agenzia delle entrate invierà la comunicazione all’ultimo indirizzo ad essa noto.

Il cittadino può comunque controllare in autonomia, accedendo all’area riservata del portale della lotteria con le credenziali SPID, Fisconline, Entratel e CNS (Carta Nazionale dei Servizi). In questo caso appena eseguito l’accesso viene notificata la vincita.

Come riscuotere una eventuale vincita

Chi gestisce i pagamenti delle vincite, che sono fiscalmente esenti al 100%, è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, c’è l’obbligo, per il vincitore, di recarsi presso l’ufficio territorialmente competente per reclamare la vincita e comunicare la modalità di pagamento desiderata, questa operazione deve essere fatta entro 90 giorni a partire dalla ricezione della comunicazione formale, pena la decadenza del diritto di riscuotere la vincita.