Nuovo Dpcm in arrivo: scuola con ingressi scaglionati, palestre, piscine, bar e ristoranti

In arrivo un nuovo Dpcm che dovrebbe limitare ancora di più i contagi: quali misure per scuola bar, ristoranti, palestre e piscine?

Coronavirus bis

Si è tutti in attesa del nuovo annunciato Dpcm che dovrebbe irrigidire i divieti e le restrizioni in bilico tra la paura del contagio e quella di creare una nuova crisi economica.

Il nuovo documento, ancora incompleto dovrebbe prevedere nuove regole per la scuola, per bar e ristoranti, palestre, ma anche smart working. fino al 70 o 75%.

In un vertice con i governatori delle regioni il Ministro Speranza ha spiegato che l’irrigidimento delle misure è previsto solo per le attività non essenziali per evitare a dover arrivare a prendere le misure adottate da Francia e Germiania e scongiurare che si debba poi arrivare a pretendere ulteriori restrizioni per localo come pub e palestre.

Quello che si sta tentando di fare in queste ore è evitare di prendere misure che impongano un coprifuoco più rigicod a bar e ristoranti che, di contro, devono però rispettare le regole con molto rigore.

Portare alla chiusura, infatti, esercenti che alla riapertura di maggio hanno investito nella sicurezza, sarebbe una condanna a morte per alcune attività e questo il governo lo sa.

Per le scuole niente didattica a distanza, ancora, ma ingressi scaglionato per superiori ed università in un piano che deve per forza di cose coinvolgere anche i sindaci che dovranno provvedere ad una riorganizzazione dei trasporti pubblici.

Queste le insicazioni che sono emerse dalla riunione con il Comitato tecnico Scientifico che il governo potrebbe adottare nel prossimo Dpcm.

Ma a fare le spese delle nuove restrizioni potrebbero essere le attività sportive: le ipotesi vanno dalla più restrittiva che prevede la chiusura di palestre e piscine a quella di vietare solo gli sport di contatto dilettantistici.