Nuovo lockdown: cosa potremo fare e cosa no

L'ombra del nuovo lockdown aleggia sull'Italia: vediamo cosa si potrebbe e cosa non si potrebbe fare.

Coronavirus 2020

Si parla di nuovo lockdown a partire dal 9 novembre se il numero dei contagi non dovesse calare per quella data. Ma potrebbe accadere anche qualche giorno prima se i contagi dovessero salire di molto.

Si è detto in più di un occasione, però, che non si tornerà al lockdown che si è vissuto in primavera, che si tratterà di chiusure più “Morbide” ma intanto c’è chi già annuncia il divieto di spostamenti tra regioni (o almeno tra quelle con maggior numero di contagi).

Ma in caso di nuovo lockdown come cambierà (nuovamente) la nostra vita?

Si parla di chiusura della attività non essenziali e, quindi, ristoranti e bar sarebbero chiusi anche prima delle 18 per qualche settimana: dovremo dire addio, quindi, oltre che alla cena anche al pranzo fuori.

Con la chiusura delle attività non essenziali si porterebbe a serrande abbassate per parrucchieri, estetisti e tutto ciò che riguarda la cura della persona.

Sarà possibile portare a spasso il cane, fare jogging in solitudine ma non sarà possibile uscire se non se ne ha necessità.

Il passatempo degli italiani, quindi, potrebbe tornare quello di andare a fare spesa al supermercato (potrebbero, quindi, tornare anche le file allucinanti che abbiamo conosciuto in primavera) e guardare la TV la sera.