Pagamento pensioni marzo in anticipo: si inizia il 22 febbraio?

Pagamento delle pensioni di marzo in anticipo: si potrebbe partire dal 22 febbraio, vediamo il probabile calendario.
portalettere poste italiane

Anche per il mese di marzo, essendo ancora l’Italia in stato di emergenza ed essendo la pandemia di COVID ancora in corso, il pagamento delle pensioni avverrà in modo anticipato e scaglionato.

La nuova modalità di pagamento delle pensioni, partita con quelle relative del mese di aprile 2020 anticipate alla fine di marzo, sta continuando per evitare file e assembramenti presso gli uffici postali per salvaguardare non sono la salute dei dipendenti di Poste Italiane ma anche degli anziani, i soggetti maggiormente a rischio in caso di contagio.

Pagamento pensione marzo 2021

Con il Consiglio dei Ministri tenutosi il 13 gennaio 2021 è stato prorogato lo stato di emergenza fino al 30 aprile ed in quell’occasione sono state varate anche altre norme per la riduzione delle possibilità di contagio. Proprio per questo motivo come accaduto nei mesi scorsi, anche per la pensione di marzo sarà applicato il pagamento anticipato e scaglionato in base alla prima lettera del cognome.

Poste Italiane non ha ancora comunicato le date di pagamento, ma seguendo quello che è accaduto nei mesi scorsi e anche in base al fatto che il 28 febbraio cade di domenica, è possibile ipotizzare che il pagamento in contanti e allo sportello delle pensioni di marzo potrebbe iniziare già il 22 febbraio secondo il seguente calendario (che ricordiamo deve ancora essere confermato da Poste Italiane):

  • A – B ritiro pensione il giorno lunedì 22 febbraio;
  • C – D ritiro pensione il giorno martedì 23 febbraio;
  • E – K ritiro pensione il giorno mercoledì 24 febbraio;
  • L – O ritiro pensione il giorno giovedì 25 febbraio;
  • P – R ritiro pensione il giorno venerdì 26 febbraio;
  • S – Z ritiro pensione il giorno sabato 27 febbraio;

Ribadiamo che per avere la certezza della data in base all’iniziale del cognome è da attendere la conferma del calendario da parte di Poste Italiane.

In ogni caso, quello che è certo, è che chi ha l’accredito della pensione in banca non avrà disponibilità della somma spettante per il mese di marzo prima del 1 marzo 2021.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
5
Shares
Potrebbe interessarti: