Pensione di invalidità: dal 2 novembre aumento a 651 euro e oltre 1000 euro di arretrati

In arrivo l'aumento dell'invalidità civile con relativi arretrati a partire dal mese di agosto, dal 2 novembre.

Invalidità civile

Finalmente gli invalidi civili totali potranno tirare un respiro di sollievo. Dal 2 novembre sarà in pagamento, per il primo mese, la pensione con relativo aumento per un importo totale di 651,51 euro mensili.

Ma non basta, lo stesso mese gli invalidi percepiranno anche gli arretrati spettanti dal primo agosto, ovvero 365 euro per le tre mensilità in cui non è stato erogato l’aumento (agosto, settembre ed ottobre).

Per capire il giorno esatto in cui la pensione di invalidità sarà erogata, in ogni caso, è necessario attendere le notizie da parte dell’INPS e di poste Italiane per sapere se anche per la pensione di novembre si procederà in anticipo e in modalità scaglionata così come avvenuto a partire dalla pensione di aprile, in piena emergenza sanitaria da COVID-19.

Ricordiamo, infine,  che per  coloro che ricevono pensione di inabilità previdenziale è necessario (ma solo per ricevere gli arretrati a partire dal 20 luglio) presentare apposita domanda  entro il 9 ottobre 2020.

Per chi non presenterà la domanda in questione, in ogni caso, perderà il diritto a ricevere gli arretrati spettanti.