Quando andrò in pensione se sono nato nel 1963?

QUali possibilità di pensionamento ha chi è nato nel 1963?

Domande e risposte Pensioni

Quali sono le reali possibilità di pensionamento per chi, nato nel 1963 ha maturato 41 anni di contributi? Con l’intervento delle misure anticovid, come la cassa integrazione in molte realtà, cercare di capire quanto manca alla pensione diventa determinante.

Pensione nato 1963

Rispondiamo, in questo articolo, ad un lettore di Pensioniefisco.it che scrive per chiedere:

Buonasera ….mi chiamo A. nato a Vienna 08/01/1963 Lavoro come barman a hotel Selene (Pomezia) Roma . Assunto il 23 luglio 1979 a tutto oggi. Oggi in cassa integrazione da 5 mesi c.a.Vi chiedo un enorme cortesia :quando potrò andare in pensione ? Nessuno sa darmi conferma in merito ….Vi ringrazio anticipatamente

Con 41 anni di contributi ed un’età di 57 anni lei rientra a pieno diritto nella categoria dei lavoratori precoci che, proprio con 41 anni di contributi, possono accedere al pensionamento con la quota 41 a patto di rientrare in uno dei seguenti profili:

  • lavoratore disoccupato a seguito di licenziamento che terminato di fruire dell’intera Naspi spettante da almeno 3 mesi
  • lavoratore che si prende cura da almeno 6 mesi di un familiare convivente con legge 104
  • lavoratore con invalidità pari o superiore al 74%
  • lavoratore usurante o gravoso

Se non rientra in uno di questi profili per il pensionamento dovrà attendere il raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi di contributi. Anche se attualmente è in cassa integrazione ed anche se in seguito dovesse venire licenziato, potrebbe raggiungere il requisito contributivo con la contribuzione derivante dalla cassa integrazione e dalla Naspi.

Al più tardi, quindi, tra due anni (coperti da contribuzione) potrà accedere alla pensione anticipata.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.