Riforma pensioni: si pensa alla staffetta generazionale, cos’è?

La staffetta generazionale è una delle nuove proposte per la riforma pensioni 2021.

staffetta

Riforma pensioni sempre più pressante. Se da una parte il governo deve trovare misure per poter in qualche modo favorire il pensionamento soprattutto dei lavoratori fragili, inserendo delle misure nella legge di Bilancio 2021. Si è già parlato di una possibile proroga della pensione con Ape sociale e con opzione donna, ma si è parlato anche di una proroga dell’isopensione che, altrimenti, dal 1 gennaio 2021 tornerebbe e permettere un anticipo di soli 4 anni.

Staffetta generazionale

Per quanto riguarda, quindi, le misure da inserire nella prossima legge di Bilancio, si tratta, quindi, di misure che dovrebbero aiutare il lavoratore ad accedere alla pensione soprattutto alla luce del fatto che con l’emergenza sanitaria molte sono le persone che incorreranno nel licenziamento alla scadenza del divieto imposto e alla scadenza della cassa integrazione COVID.

Anche per questo motivo si sta pensando di inserire una sorta di staffetta generazionale che permetta, in parte, la conservazione del posto si lavoro anche se a tempo ridotto e dall’altra di assumere nuove leve favorendo, appunto, il ricambio generazionale.

Ma, proprio come in una vera e propria staffetta chi lascia e chi inizia per un periodo sono insieme.

Cerchiamo di capire come funziona la misura proposta.

La staffetta generazionale permette ai lavoratori cui mancano solo 3 anni al pensionamento di scegliere il lavoro part time contestualmente alla ricezione di un assegno pensionistico parziale: se da una parte, quindi, riceveranno l’assegno previdenziale maturato fino al momento dell’accesso dall’altro continueranno a percepire anche lo stipendio per il lavoro part time.

L’azienda, però, deve impegnarsi ad assumere giovani per i quali poter fruire del pieno esonero contributivo per i primi 3 anni di lavoro (i 3 anni di anticipo per chi sceglie il part time).