Rischio lockdown, ecco la lista delle grandi città che potrebbero essere chiuse

A rischio chiusura diverse grandi città con mini lockdown, vediamo quali sono.

Coronavirus

Il nuovo Dpcm cui il governo sta lavorando dovrebbe istituire nuovi lockdown localizzati solo in città e quartieri maggiormente a rischio.

Il nuovo blocco potrebbe essere varato già entro domanimentre l’esecutivo continua a nutrire molte incertezze sul fronte scuola.

Lockdown

L’orientamento del governo sembra essere quello di zone rosse in luoghi a rischio, ovvero dove il tasso di contagio supera la soglia del 2: in questo caso dovrebbero scattare restrizioni non solo per i negozi ma per tutte le attività non essenziali.

Sopra tale livello, al momento, ci sono 2 regioni: Piemonte e Lombardia ma ci sono anche diverse grandi città molto vicine a questo dato come a esempio Milano, Napoli, caserta, Varese, gnova, Como e Torino.

Roma ancora non a rischio anche se ha registrato una forte crescita dei contagi.

Per quel che riguarda la scuola c’è, invece, forte scontro e solo Italia Viva sembra appoggiare la ministra Azzolina che spinge per tenere aperte le scuole.

Le nuove restrizioni, se il numero dei contagi non inizia a diminuire, potrebbero scattare già tra il 3 ed il 4 novembre con un lockdown morbido che dovrebbe prevedere:

  • chiusura dei centri commerciali nel fine settimana
  • altre limitazioni per bar e ristoranti
  • limitazioni agli orari di apertura delle attività commerciali

Potrebbero essere previste, poi, ulteriori restrizioni a livello regionale.