Scuola, Bianchi: obbligo vaccinale studenti e la questione dei prof no vax

Si va verso l’obbligo vaccinale per gli studenti dai 12 ai 19 anni e per tutto il personale scolastico.
Green pass polemiche

L’inizio della scuola per tutti gli studenti si avvicina, la questione dei docenti no vax continua sulla stessa linea indicata poco tempo fa: obbligo vaccinale, pena sospensione della retribuzione. Ma la situazione rischia di divenire incandescente con la possibilità di arrivare all’obbligo vaccinale anche per gli studenti a scuola. Il green pass è già richiesto al personale scolastico e il ministro dell’Istruzione Bianchi annuncia che si è pronti all’utilizzo di tutti i mezzi possibili per avere una scuola in sicurezza.

Il ministro Patrizio Bianchi non fa dietrofront e conferma le parole del presidente del consiglio Mario Draghi, ossia: si procederà a una veloce valutazione della situazione e se dovesse esserci la necessità, il governo utilizzerà tutti gli strumenti a disposizioni anche per effettuare le verifiche del caso.

Obbligo vaccinale a scuola per tutti?

Nonostante le perplessità di Giorgia Meloni sul green pass e la presa di posizione di uno dei leader del governo Draghi, Matteo Salvini che è anche il leader della Lega e le cui affermazioni hanno adirato il segretario del PD Enrico Letta che sostiene come non si possa continuare a stare nel governo e comportarsi come se si fosse all’opposizione.

In realtà, agli italiani interessa poco la questione politica, su cui saranno chiamati ad esprimersi tornando alle urne anche nelle principali città italiane (Roma, Milano, Torino, Napoli) in vista delle elezioni comunali 2021 che si terranno il 3 e 4 ottobre 2021. Il personale scolastico, i docenti in particolare, ma anche i genitori degli studenti che faranno a breve ritorno a scuola, sono concentrati sulle misure che il governo intende adottare per quanto concerne green pass e obbligo vaccinale a scuola.

Il Ministro Bianchi lancia un appello anche ai ragazzi che occuperanno le aule per il normale svolgimento delle lezioni, a vaccinarsi contro il Covid-19 per rendere l’accesso alla scuola ancora più sicuro. Inoltre, ricorda che in Italia è possibile vaccinarsi già dai 12 anni in su. Un chiaro invito ai genitori a vaccinare i propri figli minorenni, almeno da 12 anni in poi.

A scuola vigerà l’obbligo si indossare la mascherina dalle elementari in su, con l’introduzione di una deroga solo per le classi dove sono tutti vaccinati. Chiaramente, si tratta di un incentivo alla vaccinazione che cozza con le proteste continue ma talvolta anche poco continue e presenti da parte dei no vax.

Intanto nuove linee guida sono in fase di scrittura insieme al Garante della privacy, soprattutto per tutelare le categorie più fragili. Nessuna distrazione è ammessa, sulla stessa linea di Draghi e Bianchi, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

In conclusione, l’inizio del nuovo anno scolastico 2021/2022 potrebbe iniziare all’insegna dell’obbligo vaccinale per tutti gli studenti dai 12 anni ai 19 anni, come già accennato, da un invito potrebbe trasformarsi in obbligo.

Nessun dubbio sulla politica intrapresa contro i docenti no vax, chi si presenta a scuola senza green pass, va incontro alla sospensione che arriverebbe dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
8
Shares
Potrebbe interessarti: