Sondaggi elettorali Euromedia: tonfo di Draghi. Franceschini il ministro più apprezzato

Precipita la fiducia nel Premier Draghi e nel suo governo. Dario Franceschini è il ministro più gradito, Federico D’Incà è il meno apprezzato.
Sondaggi elettorali SWG 19/4/2021

I sondaggi politici elettorali Euromedia Research realizzati per La Stampa e diffusi il 14 aprile 2021, evidenziano il crollo della fiducia in Mario Draghi e nel suo governo avvenuta negli ultimi due mesi. Dario Franceschini è il ministro più gradito dagli italiani, sorpassato Giancarlo Giorgetti. In fondo alla classifica Federico D’Incà, tra l’altro in grande calo.

Precipita la fiducia nel Premier Draghi e nel governo

Rispetto alla rilevazione effettuata il 10 febbraio 2021, la fiducia nel presidente del consiglio Mario Draghi è calata dell’11,1% attestandosi al 52,7%. Il trend discendente è stato costante nel corso delle settimane, nell’ultima il Premier ha perso l’1,4%.

E’ andata ancora peggio al suo governo che, in due mesi ha perso il 16,1% dei consensi. Accade spesso che un neo presidente del consiglio vanti una grande fiducia da parte dell’elettorato, discorso simile per il relativo esecutivo.

Dopo il Conte bis, le aspettative degli italiani sono divenute molto alte con l’avvento di Mario Draghi a capo del governo, che tanto bene aveva fatto come presidente della BCE. Tuttavia, complice una squadra non ritenuta eccezionale, misure sui ristori poco soddisfacenti e un piano vaccinale che non procede come ci si attendeva, hanno provocato nel tempo questo calo netto di fiducia.

La fiducia nei ministri: Franceschini beffa Giorgetti

Il sondaggio Euromedia indica che il ministro più apprezzato è Dario Franceschini (Cultura) del Pd, che rispetto allo scorso 22 febbraio 2021 sale al 41,6% (+2,4%). Al secondo posto Giancarlo Giorgetti della Lega (Sviluppo Economico) al 40,1%, in crescita dello 0,6%. Sul podio si accomoda anche Marta Cartabia, tecnico fortemente voluto dal Premier al ministero della Giustizia.

In grande crescita l’indice di fiducia nei confronti del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese stimata al 37,9%, in rialzo di quattro punti. Guadagno ancora più cospicuo per il Ministro della PA di Forza Italia, Renato Brunetta che passa dal 28,8% al 34,1%.

Al sesto posto un’altra rappresentante di FI, Mara Carfagna (Sud e Coesione territoriale) che cresce dell’1,2% e sale al 34,0%. Crolla la fiducia in Vittorio Colao (Innovazione tecnologica e transizione digitale) al 33,5% (-4,6%). Lo segue Daniele Franco (Economia e Finanze) al 31,1%, in calo dell’1,1%. Chiude la top ten il ministro del Turismo Massimo Garavaglia (Lega) con il 30,2% (-1,3%). Solo undicesimo il Ministro della Salute Roberto Speranza che perde il 2,2% e scende al 29,7%.

Luigi Di Maio, ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale guadagna il 2,9% e si attesta al 25,5%, occupando appena la 17a posizione. L’ultima posizione (24a) è occupata dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà (M5S) stimato al 17,7%, in calo del 3,1%.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
4
Shares
Potrebbe interessarti: