Sondaggi politici elettorali: boom del centrodestra con il governo Draghi

Gli italiani preferiscono che il governo Draghi sia un mix di tecnici e politici. Nelle intenzioni di voto, FdI sorpassa il M5S.
Sondaggi politici

E’ in corso il secondo giro di consultazioni tra il Premier incaricato Mario Draghi e i rappresentanti delle forze politiche. Il sondaggio politico SWG della settimana scorsa, ha evidenziato, come d’altronde anche gli altri istituti demoscopici, che la strada migliore per gli italiani è quella indicata dal Presidente Mattarella, quindi, un governo con a capo l’ex governatore della Banca d’Italia, piuttosto che elezioni anticipate. Dai sondaggi politici elettorali SWG di lunedì 8 febbraio 2021 è emerso che per la composizione del nuovo governo Draghi, il 53% ritiene giusto che sia composto da tecnici e politici, il 26% da soli tecnici, il restante 11% non sa.

Intenzioni di voto: volano i partiti di centrodestra, male PD e M5S

La formazione di un nuovo governo con Draghi Premier è sempre più probabile, dopo l’appoggio della Lega e del Movimento 5 Stelle. Tuttavia, c’è da attendere ancora giovedì, quando la base dei pentastellati esprimerà il suo voto tramite la piattaforma Rousseau, per avallare la scelta dei suoi esponenti politici. Nel frattempo, l’ultimo sondaggio politico SWG ha indicato che tutti i partiti di centrodestra sono in netta crescita, rispetto alle stime elettorali della settimana precedente. Al contrario, registrano un calo di consensi, tutte le forze politiche che sostenevano il governo Conte bis.

La Lega si conferma prima forza politica italiana con il 24,0%, sette decimali in più rispetto a sette giorni fa. Crolla il PD che passa dal 19,8% al 19,0%. Controsorpasso di Fratelli d’Italia sul Movimento 5 Stelle, il partito di Giorgia Meloni guadagna lo 0,6% e sale al 16,5%. Il M5S perde mezzo punto e scende al 15,8%. Cresce Forza Italia che passa dal 5,8% al 6,4%.

Bene anche Azione di Carlo Calenda che raggiunge per la prima volta il 4,0%, in rialzo di quattro decimali e supera Sinistra Italiana/Mdp Art.1 al 3,7%, in calo dello 0,3%. Italia Viva di Matteo Renzi cede lo 0,1% e si attesta al 3,1%. +Europa passa dal 2,1% all’1,9%. I Verdi perdono lo 0,4% e scendono all’1,7%. Altra lista 3,9%. Non si esprime il 40% (+2%).

Pubblicità
📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
2
Shares
Potrebbe interessarti: