Sondaggi politici elettorali: crollo PD, Conte gradito da oltre la metà degli italiani

Lega stabile, crolla il PD, vola Azione. La fiducia in Conte resta superiore al 50%. Solo il 25% degli italiani vuole il voto. Cresce la preoccupazione e la familiarità con il coronavirus. L’apertura prioritaria è la scuola in prsenza.
Sondaggi politici Supermedia

Nelle intenzioni di voto indicate dai sondaggi politici elettorali Ixè del 28 gennaio 2021, spicca la netta perdita di consensi del PD registrata nell’ultimo mese e mezzo. Un quarto degli italiani vuole le elezioni anticipate. La fiducia in Conte resta sopra il 50% anche dopo le dimissioni. La stragrande maggioranza della popolazione è preoccupata per il Covid-19, i giudizi negativi sull’andamento della campagna vaccinale prevalgono su quelli positivi. La scuola in presenza è considerata la priorità a livello di riaperture.

Il PD perde terreno dalla Lega, vola Azione

La Lega è il primo partito con il 23,2%, stabile rispetto alla stima elettorale del 10 dicembre. Crolla al 20,6% il Partito Democratico che perde l’1,3%. Rimane invariato il distacco tra i partiti di Giorgia Meloni e Vito Crimi, in quanto sia Fratelli d’Italia che il Movimento 5 Stelle registrano un calo di due decimali, attestandosi rispettivamente al 15,8% e al 15,4%. Bene Forza Italia che guadagna mezzo punto e sale all’8,8%.

Colpaccio per Azione di Carlo Calenda che passa dal 2,1% al 3,7% in un mese e mezzo circa. La Sinistra in rialzo di tre decimali, si porta al 3,5%. Male Matteo Renzi, con Italia Viva che perde lo 0,3% e crolla al 2,1%. Europa Verde guadagna mezzo punto e sale al 2,0%, mentre cede lo 0,4% +Europa che scende all’1,5%. Altri di centro destra 1,5% (-0,2%), Altri partiti 1,9% (-0,2%). Indecisi/astenuti 32,9%, in calo di addirittura il 5,2%.

Resta alta la fiducia in Conte

Nella classifica di gradimento dei leader politici, il Premier dimissionario in cerca di un nuovo incarico per un governo Conte ter, è nettamente il preferito con il 52%. Al secondo posto il governatore del Veneto Luca Zaia al 46%, sul podio anche il ministro della Salute Roberto Speranza al 41%. Il primo leader di partito è Giorgia Meloni di FdI con il 35%, seguita dal capo della Lega Matteo Salvini al 31%. Il segretario dem Nicola Zingaretti si piazza al sesto posto con il 28%, Silvio Berlusconi alle sue spalle con il 26%, Luigi Di Maio del M5S al 24%, molto lontano Matteo Renzi con appena il 10%.

Elezioni anticipate o cos’altro?

Le consultazioni al Quirinale sono in corso di svolgimento. Il 45% degli italiani è a favore di un Conte ter con maggioranza allargata, mentre il 26% vuole andare a elezioni anticipate. L’11% preferisce un altro Governo con a capo un nuovo Premier, ma sempre con una maggioranza guidata dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle. Il 7% spinge per un nuovo esecutivo guidato dal centrodestra. Un altro 11% non si esprime.

Sondaggi Covid-19

Cresce la preoccupazione per la pandemia, che passa dall’87% all’89%. Il 49% si dice moderatamente preoccupato, ma ben il 40% lo è molto. Decisamente in aumento anche la familiarità con il coronavirus, passata dal 72% di cinque settimane fa, all’81% attuale. Alla domanda posta dal sondaggio Ixè “Lei conosce qualcuno che ha contratto il Covid-19, che è risultato positivo al tampone o al test sierologico?”, il 51% ha risposto “Sì, conoscenti”; il 42% “Sì, amici”; il 31% “Sì, familiari o parenti”; il 5% “Sì, io stesso”.

Il 54% degli italiani giudica negativamente l’andamento della campagna vaccinale nel nostro Paese (36% poco bene – 18% per niente bene). Il 44% lo giudica positivamente (36% abbastanza bene – 8% molto bene). Solo il 2% preferisce non rispondere.

La priorità per le riaperture cade sulle lezioni in presenza in tutte le scuole (58%). Il 43% indica i ristoranti, il 26% i bar, il 16% le palestre, il 13% cinema e teatri, l’8% i musei, il 7% gli impianti sciistici, il 2% altro, il 4% non risponde.

Total
1
Shares