Sondaggi politici elettorali: il Recovery Fund premia PD e M5S

Il risultato positivo ottenuto dal Premier Conte nel Consiglio UE, favorisce il PD e il M5S. Pagano dazio la Lega e Fratelli d'Italia.

sondaggi politici elettorali Euromedia 21/01/2021

L’accordo sul Recovery Fund portato a casa dal Premier Conte, ha avuto un effetto positivo sui consensi dei partiti che sostengono la maggioranza di governo, o meglio, sulle forze politiche che auspicavano il raggiungimento di tale risultato. A confutare nei numeri questo effetto è il sondaggio politico SWG del 27 luglio 2020 diffuso dal TG La7 serale.

Bene PD e M5S, in calo Lega e FdI

La Lega resta il primo partito italiano con il 26,3%, in calo dello 0,2% rispetto alla settimana scorsa. Matteo Salvini è stato il leader dell’opposizione che maggiormente ha criticato il risultato ottenuto da Conte durante il vertice UE di Bruxelles. Il Partito Democratico gode dei benefici dell’intesa sul Recovery Fund e guadagna mezzo punto, salendo al 19,8% ma sempre molto lontano dal partito di Salvini.

In rialzo anche il Movimento 5 Stelle, quattro decimi che lo portano al 16,0%, da parte loro, applausi e grande apprezzamento per il presidente del Consiglio all’indomani del Consiglio Europeo. Brusca frenata di Fratelli d’Italia che perde lo 0,3% e scende al 13,9%, allontanandosi dal M5S. Non è un caso che l’unica forza politica di centrodestra a salire nei consensi dopo l’accordo sul Recovery Fund, sia Forza Italia. Silvio Berlusconi ha confermato di essere un europeista, in contrapposizione con la posizione degli alleati Giorgia Meloni e Salvini, il suo partito è cresciuto di due decimi, attestandosi al 6,2%.

Tiene Renzi, male Calenda

Lo stesso schema si è riproposto nelle intenzioni di voto ai partiti minori. Sinistra Italiana / MDP Art.1 registra un rialzo di due decimi e sale al 3,8%. Perde lo 0,2% Azione che scende al 3,1%, il suo leader, Carlo Calenda, è stato a suo modo critico con l’operato del Premier in Europa. Nessuna variazione per il partito di Matteo Renzi, Italia Viva resta fermo al 3,0%. Nonostante sia europeista, Emma Bonino ha criticato spesso Conte e forse questo è costato al suo partito una perdita di tre decimi che ha portato +Europa al 2,1%. Verdi 1,8%, in discesa dello 0,1%; Cambiamo! 1,3% (+0,1%); Altra lista 2,7%. Non esprime il suo voto il 38% degli italiani, dato in crescita di un punto.

Articolo precedentePensione di reversibilità al coniuge separato, spetta?
Articolo successivoRimborso 730, datore di lavoro o Agenzia delle Entrate?
Nato nel 1971, da circa un decennio svolgo il lavoro di redattore web. Molti i siti con i quali ho lavorato e collaborato tra i quali ricordo Blasting News e Ultimora. Esperienza più importante è stata quella svolta come autore e coordinatore sul sito CentroMeteoItaliano dal 2015 al 2020. Ho collaborato con la testata online Money.it e collaboro attualmente con il sito web TvOra.it. Essendo una persona poliedrica mi sono occupati di svariati argomenti che vanno dalla politica al fisco, dallo sport alla TV anche se non ho disdegnato di trattare anche di terremoti, astronomia, astrologia, tecnologia e lotterie.