Sondaggi politici elettorali: intenzioni di voto e la lista Conte. Simulazioni seggi con tre scenari

Attribuzione seggi alla Camera e al Senato con tre diversi scenari politici. Intenzioni di voto con e senza una Lista Conte. I dati dei sondaggi politici Ixè.
Sondaggi politici

L’Osservatorio politico nazionale dell’istituto Ixè, illustra le intenzioni di voto del 28 gennaio 2021 con e senza la lista Conte. A sorpresa, anche la Lega e Fratelli d’Italia perderebbero consensi con un partito dell’ex Premier che si presentasse per Elezioni Politiche. Il Movimento 5 Stelle sarebbe la forza politica nettamente più penalizzata, consistente calo anche per La Sinistra. Inoltre, vedrete qui di seguito le simulazioni seggi per Camera e Senato con tre scenari politici differenti.

Sondaggi elettorali, con e senza il partito di Conte

Con le forze politiche attualmente in campo, la Lega è il primo partito italiano con il 23,2% dei consensi. Il PD si allontana sensibilmente rispetto a un mese e mezzo fa, attestandosi al 20,6%. Fratelli d’Italia sul podio con il 15,8%, ma il M5S è ancora vicino con il 15,4%. Seguono Forza Italia all’8,8%, Azione di Calenda al 3,7%, La Sinistra al 3,5%. Sotto la soglia di sbarramento del 3% (prevista dalla legge elettorale Rosatellum) c’è Italia Viva di Renzi con appena il 2,1% dei consensi. Europa Verde al 2,0%, +Europa all’1,5%, altri di centrodestra 1,5%, altre liste 1,9%. Indecisi/astenuti 32,9%.

Come cambiano le intenzioni di voto con una lista Conte? La Lega perde 1,8 punti percentuali, passando al 21,5%. Calo del 2,6% per il Partito Democratico che si attesta al 18,0%. Terzo partito Fratelli d’Italia con il 14,8%, in ribasso di un punto. Lista Conte quarta forza politica con il 13,5%. Movimento 5 Stelle penalizzato di cinque punti che crolla al 10,4%. Calo minimo per Forza Italia dello 0,4% che passa all’8,4%. Azione perde solo un decimale e si attesta al 3,6%, La Sinistra cede l’1,4% e precipita al 2,1%. Italia Viva dal 2,1% all’1,9%. +Europa in calo dello 0,3% passa all’1,2%. Altri di centrodestra 1,3% (-0,2%). Altri partiti 1,7% (-0,2%). Indecisi/astenuti 31,5%, in calo dell’1,4%

Simulazione seggi alla Camera e al Senato

I sondaggi politici Ixè effettuano un’attribuzione seggi alle due camere del parlamento, con tre diversi scenari.

Pubblicità

Scenario 1, situazione bi-polare: tutto il centrosinistra (PD, Più Europa, Europa Verde, Azione, IV, SVP) compattato con il M5S conquista 201 seggi alla Camera, contro i 199 seggi ottenuti da tutto il centrodestra. Vittoria del CS+M5S anche alla Camera (103 seggi), il centrodestra 97 seggi.

Scenario 2, situazione tri-polare: alla Camera, tutto il centrosinistra insieme ottiene 113 seggi, Movimento 5 Stelle in corsa da solo ne conquista 42, centrodestra vincente con 245 seggi. Al Senato, 52 seggi al centrosinistra unito, 23 seggi al M5S, 125 seggi al centrodestra.

Scenario 3, situazione tri-polare: alla Camera, una prima coalizione con PD, M5S, LEU, Europa Verde, SVP, lista Conte, ottiene 189 seggi. Il trittico Renzi-Calenda-Bonino porta a casa 17 seggi, centrodestra 194 seggi. Al Senato, la prima coalizione ottiene 95 seggi, 8 seggi per Azione-IV-Più Europa. Lega-Fratelli d’Italia-Forza Italia-Altri di CD conquistano 97 seggi.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: