Sondaggi politici elettorali: M5S e FI in crescita, Conte risale

Nell’ultimo sondaggio politico dell’anno, realizzato dall’istituto EMG, crescono M5S, Forza Italia e Liberi e Uguali, scende ancora la Lega. Meloni leader più gradito, ma il Premier Conte si riavvicina.
Sondaggi politici

I sondaggi politici elettorali non si fermano nemmeno in concomitanza con le feste natalizie. Grazie a Emg Different, possiamo diffondere le intenzioni di voto e i dati sulla fiducia nei leader del 28 dicembre 2020, commissionati da Rai spa e diffusi il 30/12. Rispetto a circa due settimane fa, il M5S è l’unica tra le prime quattro forze politiche a guadagnare consensi. Il Premier Conte resta al secondo posto nella classifica della fiducia nei leader politici, ma recupera terreno nei confronti di Giorgia Meloni e aumenta il vantaggio su Matteo Salvini.

Le intenzioni di voto: bene M5S, FI e LeU

I sondaggi elettorali EMG Different realizzati il 30 dicembre 2020, indicano la Lega primo partito italiano, con il 24,3% dei consensi, ma in calo di quattro decimali. Il Partito Democratico è stabile al 20,0%, fermo anche Fratelli d’Italia al 16,2%. Dopo aver perso molto terreno, risale il Movimento 5 Stelle al 13,9%, in rialzo dello 0,2%. Forza Italia guadagna tre decimali e si attesta al 7,3%. Italia Viva perde un decimo di punto e scende al 4,4%, stabile Azione al 3,7%. Non raggiunge la soglia di sbarramento del Rosatellum, Liberi e Uguali, che pur crescendo dello 0,2% si ferma al 2,8%. Europa Verde 2,2%, in calo di un decimale. Più Europa passa dal 2,0% al 2,1%. Cambiamo! perde lo 0,1% e scende all’1,1%. Altri partiti 2,0% (-0,1%). Indecisi+non voto 41,6%.

Lega quasi -6 punti in un anno, FdI ne guadagna oltre 5

Lo abbiamo detto infinite volte e i numeri che escono dal confronto tra i sondaggi politici elettorali EMG del 28 dicembre e quelli dello scorso 16 gennaio 2020 lo confermano. Nel centrodestra c’è stato un palese travaso di voti, da Salvini a Meloni. Nella maggioranza di governo perde solo il M5S, mentre guadagna solo La Sinistra.

In undici mesi e mezzo, la Lega ha perso il 5,7%, con Fratelli d’Italia che ha guadagnato il 5,2%. In leggero rialzo Forza Italia (+0,6%). Il Partito Democratico valeva il 20,0% come oggi, il Movimento 5 Stelle ha ceduto l’1,7%. Italia Viva ha perso due decimali, Azione è cresciuto dello 0,9%, La Sinistra è salito di otto decimali. Stabili Più Europa e Cambiamo!, Europa Verde ha guadagnato lo 0,4%. Indecisi+non voto +0,7%.

Pubblicità

Fiducia nei leader politici

Giorgia Meloni è in testa alla speciale classifica dell’indice di gradimento nei leader politici, con il 40%, stabile rispetto a circa due settimane fa. Il presidente del consiglio Giuseppe Conte passa dal 37% al 38%. Matteo Salvini perde un punto e scende al 35%, raggiunto dal governatore del veneto Luca Zaia che guadagna l’1%. Il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini guadagna un punto e si attesta al 33%. Il ministro della Salute Roberto Speranza è fermo al 30%. Silvio Berlusconi passa dal 27% al 28%. Stabile il segretario dem Nicola Zingaretti al 26%. Il governatore della Liguria e leader di Cambiamo! Giovanni Toti, perde un punto e scende al 23%. Carlo Calenda fermo al 22%. Il ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio passa dal 19% al 20%. Matteo Renzi cede l’1% e scende al 15%. Vito Crimi, leader grillino incaricato pro tempore, passa dal 9% al 10%.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
11
Shares
Potrebbe interessarti: