Sondaggi politici: il M5S di Conte insidia il primato della Lega

Il Movimento 5 Stelle con Conte leader, sale ancora e avvicina la Lega in calo. Sempre più giù il Pd, con FdI che allunga. Renzi meglio di Calenda.
Sondaggi politici

I sondaggi politici Emg Acqua presentati nel corso della trasmissione #cartabianca di martedì 9 marzo 2021, confermano quanto rilevato dalle ultime intenzioni di voto SWG del giorno precedente. Ovvero, il M5S con leader Giuseppe Conte, scala la classifica dei partiti, scavalcando Fratelli d’Italia e il Pd.

Il M5S di Conte fa tremare la Lega, crolla il Pd

I sondaggi elettorali Emg del 9 marzo 2021 indicano sempre la Lega primo partito italiano, con il 22,5% dei consensi. Rispetto alla rilevazione della scorsa settimana, si registra un calo dello 0,4%. Ma la leadership di Matteo Salvini viene messa a forte rischio dal Movimento 5 Stelle che si attesta al 21,4%, in rialzo di due decimali.

Le intenzioni di voto dell’istituto di Fabrizio Masia confermano il Partito Democratico quarta forza politica del Paese che, in ribasso dello 0,4%, scende al 14,0%. Non c’è dubbio che il crollo dem, sia dovuto al nuovo ruolo dell’ex Premier Conte a capo del M5S e alle dimissioni inattese del segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

In tutto questo, il partito di Giorgia Meloni guadagna sei decimali in una settimana e sale al 16,4%, tuttavia, Fratelli d’Italia resta molto distante dai pentastellati. Nel centrodestra, cresce anche Forza Italia, precisamente dello 0,2% che lo porta al 6,8%.

Pubblicità

Renzi nettamente davanti a Calenda

A differenza di altri istituti, il sondaggio politico Emg continua a rilevare Italia Viva sopra il 4% e nettamente davanti ad Azione. Il partito di Matteo Renzi con il 4,3%, perde solo un decimale in sette giorni, mentre quello di Carlo Calenda cede lo 0,2% e scende al 3,2%.

Tutte le altre forze politiche non raggiungono il 3%, che potrebbe costituire la soglia di sbarramento, anche di una futura legge elettorale. Europa Verde passa dal 2,0% all’1,8%, così come Più Europa. Sinistra Italiana guadagna lo 0,2% e si attesta all’1,7%, sale anche Articolo 1-MDP (+0,1%) stimato all’1,6%. Cambiamo! di Giovanni Toti perde lo 0,1% e scende all’1,3%. Altre liste 3,2% (+0,3%).

Decisamente alta la percentuale degli italiani che propendono per l’astensione o che non hanno ancora deciso chi votare (41,3%).

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: