Sondaggi politici: M5S in recupero, Forza Italia trascina il centrodestra

Nessun calo di consensi tra i partiti maggiori, con Forza Italia e il M5S in netta crescita. In calo Italia Viva e Azione. I dati della Supermedia YouTrend/Agi.
Sondaggi politici

Nessuna delle prime cinque forze politiche perde consensi rispetto a due settimane fa, secondo la Supermedia YouTrend/Agi del 28 gennaio 2021, ricavata dai sondaggi politici settimanali. La crescita più alta è di Forza Italia, ma risale bene anche il Movimento 5 Stelle. Tra i partiti minori, sale solo La Sinistra. Il centrodestra sale al 49%.

La Lega resta il primo partito con il 23,6%, in rialzo di un decimale rispetto alla rilevazione di due settimane fa. Il PD cresce dello 0,3% e sale al 19,9%. Fermo al palo Fratelli d’Italia al 16,3%, ne approfitta il M5S che accorcia le distanze con un aumento di consensi dello 0,6% che lo porta al 14,8%. Il balzo in avanti maggiore lo compie Forza Italia che passa dal 7,4% all’8,2%.

Azione di Calenda perde tre decimali e scende al 3,6%, e viene avvicinato da La Sinistra che sale dello 0,2% e si attesta al 3,4%. Perde una posizione Italia Viva di Renzi in calo di due decimali, che scende al 3,1%. +Europa cede lo 0,2% e passa all’1,9%. Il partito dei Verdi lascia per strada lo 0,4% e crolla all’1,6%.

Il centrodestra si porta al 49,0%, con la maggioranza di governo che senza Italia Viva vale il 38,1%. Nel frattempo, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha dato mandato esplorativo al presidente della Camera Fico, con l’obiettivo di trovare una maggioranza stabile, attraverso ulteriori consultazioni. Per questo motivo, sarebbe sbagliato parlare di maggioranza, visto che non si sa ancora quale sarà il nuovo esecutivo.

Pubblicità

Il ricorso a Elezioni Politiche nell’immediato, sembra improbabile, a meno che non si riesca a trovare in alcun modo una maggioranza più che stabile. I dati dei sondaggi elettorali sono sotto gli occhi di tutti, il centrodestra unito vincerebbe a mani bassi se si andasse a voto anticipato. Con l’attuale legge elettorale, il Rosatellum, che prevede la soglia di sbarramento del 3%, per Renzi e Calenda non sarebbe scontata l’entrata in Parlamento, stesso discorso per Liberi e Uguali. Decisamente improbabile che possano farcela i Verdi e Più Europa.

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
2
Shares
Potrebbe interessarti: