Badanti: quando arrivano gli aumenti di stipendio 2023

Mario nava
badanti

Per colf e badanti in arrivo aumenti di stipendio. L’inflazione produce questo effetto  e come al solito la commissione composta da sindacati e associazioni dei datori di lavoro dovrà stabilire le cifre. Dopo la fumata nera del primo incontro, il 3 gennaio è in calendario un altro summit. E già è previsto un terzo per il 18 gennaio. Che diventa la data a partire dalla quale nulla potrà impedire alle badanti di avere il giusto riconoscimento dell’incremento di salario. Infatti l’aumento non può non essere concesso.

Aumento stipendio badanti, perché?

L’aumento della retribuzione per colf e badanti dipende dalla normativa italiana, e dal CCNL di categoria. Contratto collettivo che prevede come per le badanti, le colf e le altre assistenti familiari, debba essere previsto un incremento di stipendio in base all’inflazione e a prescindere da una fumata bianca degli incontri della commissione. La legge su questo è precisa e prevede che nel caso in cui la commissione non trovi l’accordo, alle badanti deve essere riconosciuto un aumento minimo pari all’80% del tasso di inflazione registrato al livello nazionale dall’Istat.

Il 18 gennaio la data cruciale per lo stipendio delle badanti

Dal 18 gennaio quindi per forza di cose lo stipendio delle badanti sarà aumentato ed in misura pari ad almeno l’8%, se il tasso di inflazione calcolato dall’Istat sarà pari al 10%. Una specie di misura salvaguardia per queste lavoratrici che così non devono per forza di cose dipendere dalle decisioni della commissione. Va detto comunque che ben difficilmente si potrà arrivare al terzo incontro privi di un’intesa fra le parti. Ecco perché l’aumento di cui si parla in questi giorni supera abbondantemente il 9%. Significa che una badante che prende il minimo stipendiale pari a circa 1026 euro al mese, riceverà oltre 100 euro in più di stipendio, sempre al mese. Presto saremo capaci di dare le tabelle esatte livello per livello. Come detto, non appena sarà conclusa la piattaforma di rinnovo dei minimi stipendiali per queste categorie di lavoratori.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie