Ecco come riscattare l’eredità senza accettare nessun debito del defunto

Dopo la morte di un caro spetta una ricca eredità ma tuttavia piena di debiti? Ecco cosa fare per accettare solo la parte attiva dell’eredità
salario minimo badante

La perdita di un familiare è sempre un duro colpo quando si tiene particolarmente a esso, tuttavia, oltre alla parte morale molte volte bisogna pensare anche alla parte economica.

Come ben sappiamo alla morte di un erede/familiare oltre alla pensione di reversibilità spetta anche l’eredità. L’eredità al momento della morte di una persona spetta al coniuge e nel caso di un figlio unico, viene spartito tra lui e il coniuge al 50%. Nel caso di 2 o più figli a loro spettano due terzi da dividere tra loro e un terzo al coniuge.

Fatte queste premesse, bisogna dire che nel caso in cui non si dichiari o meno il lascito, l’erede non avrà doveri nelle posizioni giuridiche e, quindi, non si ha accesso all’eredità ma non si è responsabili neanche dei debiti. Tuttavia bisogna essere molto sicuri della proprio scelta essendo che nel caso in cui si accetti l’eredità, tuttavia è possibile rifiutare i debiti prendere solo la parte attiva dell’eredità, per sapere come fare continua a leggere questo articolo!

Rinunciare l’eredità

Sembrerà uno scherzo di cattivo gusto, ma noi di Pensioni&Fisco non stiamo scherzando!

Difatti, quando si rinuncia l’eredità è bene sapere che è possibile revocare questa scelta.

Revocando il rifiuto dell’eredità cosa si otterrà?

In sostanza non si perde nulla e non si guadagna nulla con la semplice revoca, essendo che, è come se avessi accettato l’eredità all’inizio (quindi accetti sia la parte attiva che i debiti).

Ma come si fa questa revoca?

Essendo la revoca un atto formale essa non può essere ignorata e va chiesta espressamente al notaio entro il periodo di prescrizione del diritto di accettazione (10 anni dall’apertura del diritto all’eredità).

Bisogna tuttavia tenere a mente che se ci sono altri eredi ed essi accettano l’eredità non sarà possibile chiedere la revoca.

Capito come si effettua una revoca alla rinuncia, come estinguo i debiti senza pagarli?

Come si può ben immaginare si rinuncia all’eredità, normalmente, solo nel cado in cui i debiti siano superiori all’eredità passiva. Tuttavia in qualche caso è possibile revocare la rinuncia all’eredità al fine di ottenere solo la parte passiva dell’eredità, dunque, senza il peso di pesanti debiti. Tuttavia questo è possibile solo se i debiti cadano in prescrizione entro i 10 anni dall’apertura della successione.

Difatti è possibile rinunciare all’eredità giusto per il tempo id far cadere in prescrizione i debiti per poi presentare una revoca e ottenere dunque l’eredita priva di debiti (poiché “scaduti”) e non sarà possibile ai creditori presentare azioni di recuperi.

Total
1
Shares