In vigore la legge per chi è affetto da malattie rare

Entrata in vigore il 12 dicembre scorso la legge per chi è affetto da malattie rare.
Invalidità civile

Chi è affetto da malattie rare ha diritto a qualche agevolazione dal punto di vista previdenziale? Esiste una legge dedicata esclusivamente alle malattie rare che prevede una pensione indipendentemente dall’età. Cerchiamo di scoprire di cosa si tratta.

Prima di capire se ci sono benefici previdenziali per chi soffre di malattie rare, diamo una definizione delle stesse. Una malattia rara è una patologia grave ed invalidante per cui non esiste una terapia precisa e che si presenta con una bassa incidenza sulla popolazione Europea. Per essere definita rara una malattia deve coinvolgere meno di 5 casi ogni 10mila pazienti.

La legge dedicata alle malattie rare

In Italia è stata approvata la Legge 175 del 10 novembre 2021, pubblicata in Gazzetta Ufficiale ed entrata ufficilmente in vigore dal 12 dicembre 2021, una legge dedicata solo ed esclusivamente alle malattie rare per fare in modo che oltre ad avere, su tutto il territorio nazionale una assistenza uniforme ai malatti con queste patologie, si occupi anche di fornire un Fondo di solidarietà alle persone con malattia rare invalide al 100% o con handicap grave ai sensi della legge 104 del 1992.

Anche se l’entrata in vigore è stata prevista per dicembre 2021 per l’applicazione concreta della legge è necessario attendere i decreti ministeriali e gli accordi tra Stato e Regioni oltre ad un regolamento che permetta di capire come applicarla e come richiedere i benefici che prevede.

Total
0
Shares