Indennizzo ai commercianti che rottamano la licenza: sbloccate domande 2021

L’INPS comunica che saranno evase tutte le domande di indennizzo commercianti presentate entro il 31 maggio 2021.
bonus commercianti

Con il messaggio 2054 del 2021 l’INPS rende noto che l’erogazione dell’indennizzo dei commercianti che hanno chiuso la propria attività riprende:  nel messaggio, infatti, l’istituto spiega che saranno evase tutte le domande presentate entro il 31 maggio 2021 grazie alla copertura prevista dalla Lehhe di Bilancio 2021 che a tal proposito ha stanziato 167, 1 milioni di euro.

Indennizzo commercianti

L’indennizzo, o bonus commercianti, prevede un trattamento mensile minimo corrisposto ai commercianti che decidono di chiudere la propria attività con rottamazione della licenza, pari a 513 euro al mese fino all’accesso defintivo alla pensione di vecchiaia.

La misura riguarda specifiche attività e coinvolge solo i commercianti che abbiano versato almeno 5 anni di contributi e che abbiano compiuto i 62 anni se uomini ed i 56 anni  se donne.

Originariamente la misura era stata prevista solo per il triennio 1996/1998 ma è stato prorogato fino ad essere stabilizzata dal 1 gennaio 2019 fino a rincomprendere tutti i commercianti che hanno cessato l’attività a partire dal 1 gennaio 2017.

La stabilizzazione della misura, però, ha comportato un maggiore esborso di quello previsto comportando una mancanza di risorse che ha portato a limitare l’accettazione delle domande a quelle presentate entro il 30 novembre 2019. A sanare lo squilibrio, però, ci ha  pensato la legge di Bilancio 2021 prevedendeo un maggior carico contributiov per gli iscritti alla gestione degli Artigiani e Commercianti dal 1 gennaio 2022.

Le domande, quindi, presentate fino al 31 dicembre 2020 sono state evase e liquidate e con il messaggio attuale l’INPS comunica che saranno evase anche le domande presentate dal 1 gennaio al 31 maggio 2021.

Per le domande che saranno presentare a partire dal 1 giugno, invece, le istruzioni saranno fornite dall’INPS più avanti visto che al momento è necessario verificare gli stanziamenti e le risorse ancora disponibili.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
15
Shares
Potrebbe interessarti: