In pensione In pensione

Pensione anticipata, l’età non conta, ma cosa succede da gennaio 2024?

Cosa accadrà alle pensioni nei prossimi 3 anni e come funzioneranno le uscite anticipate.



Le pensioni anticipate sono entrate in vigore a partire da gennaio 2012 in sostituzione delle pensioni di anzianità. Ed è da queste ultime che le pensioni anticipate hanno ereditato il meccanismo dato che non sono previsti limiti di età e che si va in pensione solo con l giusta carriera contributiva. Le pensioni anticipate sono la misura che la legge Fornero ha introdotto in sostituzione anche di quota 96, perché anche questa misura era in funzione prima della legge Fornero. Ma quali sono i requisiti per la pensione anticipata oggi? la domanda è comune a tutti quelli che mirano ad andare in pensione con queste misure nel 2023. Ma quali saranno i requisiti per il prossimo triennio è una domanda che si fanno quanti alla pensione anticipata non riescono ad arrivare quest’anno.

Pensioni anticipate 2024-2026

pensioni anticipate


Dopo il varo del decreto n° 4 del 2019, che ha introdotto quota 100 e reddito di cittadinanza, anche le pensioni anticipate come le pensioni di vecchiaia hanno subito una novità. E stranamente, parliamo di una novità favorevole ai lavoratori. Quel decreto ha confermato fino al 31 dicembre 2026 i requisiti per le pensioni anticipate senza limiti di età. Significa che nel 2024, 2025 e 2026 resteranno in vigore i medesimi requisiti di quelli oggi in vigore. Pertanto basteranno per le pensioni anticipate i soliti 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e i 41 anni e 10 mesi per le donne.

Due mesi di aumento da quando?


Quindi, le pensioni anticipate resteranno così per i prossimi 3 anni, senza alcuno scatto e senza collegamento all’aspettativa di vita della popolazione. Quindi, ancora senza nessun limite di età e ancora con 3 mesi di finestra mobile per la decorrenza del trattamento pensionistico. Lo scatto sarà per il biennio che va dal 1° gennaio 2027 al 31 dicembre 2028, perché chi dovrà andare in pensione in quegli anni, dovrà fare i conti con 2 mesi di incremento dei requisiti. Ma bisognerà vedere come si andrà avanti con queste novità.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina