Pensione di invalidità da 314 euro al mese per tutti da gennaio 2023

Di quanto aumenterà la pensione di invalidità civile per effetto della perequazione di gennaio 2023?
Pensione prima con invalidità

La rivalutazione delle pensioni, che da ottobre ha portato un lieve aumento per tutte le prestazioni, da gennaio dovrebbe essere ben più corposa.

L’anticipo che il decreto aiuti ha stanziato per l’ultimo trimestre del 2022 è stato del 2% e sulle pensioni di invalidità ha portato ad un aumento di poco meno di 6 euro portando, di fatto l’importo a poco meno di 298 euro mensili. Ma a gennaio la perequazione dovrebbe mettersi in linea con l’inflazione del 2022. Che è stata altissima

Di quanto sarà la perequazione a gennaio?

Molti hanno detto che l’inflazione nel 2022 ha toccato l’8% anche se, poi ha continuato a salire e c’è chi vocifera abbia toccato punte anche dell’11%. Prendiamo per buona la prima e diciamo che le pensioni debbano essere adeguate al costo della vita che è salito dell’8%.

Questo quanto andrà ad incidere sulle pensioni di invalidità civile che prima dell’anticipo avevano un importo di poco superiore ai 291 euro? Da tenere conto che alla rivalutazione totale bisognerà sottrarre il 2% già applicato a ottobre quindi calcoleremo l’8% sulla pensione di invalidità prima della rivalutazione anticipata di ottobre.

L’8% su un importo di 291 euro è pari a 23,28 euro e questo significa che le pensioni di invalidità civile da gennaio passeranno a più di 314 euro al mese. Nella peggiore delle ipotesi. Perché se si stabilisse che l’inflazione abbia intaccato maggiormente sul costo della vita la rivalutazione potrebbe esser anche più alta.

Total
15
Shares