Pensioni: elenco lavori per pensione a 63 anni

Quali sono le attività che danno diritto alla pensione anticipata nel 2022
pensione

Si amplia la possibilità di uscire a 63 anni e centrare la pensione. È forse l’unica buona nuova della legge di Bilancio, che ha confermato lo stop alla quota 100 e la nascita della quota 102.

Ma l’anticipo pensionistico a 63 anni diventa più appetibile. Sia come platea che come requisiti.

Pensione a 63 anni, cosa significa?

Andare in pensione a 63 anni è una possibilità che anche nel 2022 sarà appannaggio di molti lavoratori. Lo ha stabilito la legge di Bilancio. Anzi, nel 2022 tale possibilità sarà ampliata a numerose altre categorie di lavoratori.

Potranno accedere alla nuova Ape sociale sempre i disoccupati che da tre mesi hanno completato il periodo di copertura da Naspi. E poi, sempre gli invalidi a partire dal 75% di disabilità accertata e sempre i cargivers, cioè soggetti che hanno a carico invalidi a partire dal 75% di disabilità accertata, a cui prestano assistenza da non meno di 6 mesi prima di presentare domanda.

Servono 63 anni di età e 30 anni di contributi. Ma è sui lavori gravosi che si registrano le grandi novità per il 2022. Infatti sono aumentante notevolmente le categorie di lavoratori che possono accedere all’Ape sociale, e per qualcuna di queste si riduce il limite di contributi necessari che ricordiamo è di 36 anni.

I nuovi lavori gravosi, l’elenco

Ciò che cambia dunque è il lavoro gravoso, con oltre 20 nuove attività che potranno andare in pensione a 63 anni con 36 anni di contributi. E probabilmente per edili e ceramisti si scenderà a 32 anni come requisito contributivo. L’elenco delle attività a cui sarà concessa l’Ape sociale, in base a ciò che emerge sono diverse. A scanso di equivoci indichiamo anche i relativi codici ATECO, che altro non sono che i codici che differenziano le diverse tipologie di attività.

  • Artigiani e agricoltori  (codice ATECO 6);
  • Conduttori di macchine per estrazioni minerarie (codice ATECO 7.11);
  • Addetti alla lavorazione a caldo di metalli (codice ATECO 7.1.2);
  • Addetti alla lavorazione del vetro e della ceramica (codice ATECO 7.1.2);
  • Conduttori di impianti per la trasformazione del legno e della carta (Codice ATECO 7.1.4);
  • Conduttori di macchinari per la raffinazione del petrolio, del gas e dei loro derivati  (codice ATECO 7.1.5 e codice Ateco 7.1.6);
  • Conduttori di mulini e impastatrici (codice ATECO 7.1.8.1)
  • Addetti al trattamento a caldo dei minerali (codice ATECO 7.1.8.2);
  • Addetti al montaggio (codice Ateco 7.2);
  • Operai in agricoltura e nelle industrie alimentari (Codice Ateco 7.3);
  • Conduttori di macchinari di sollevamento (codice ATECO 7.4);
  • Facchini (codice ATECO 8.1.3);
  • Addetti alle pulizie (codice ATECO 8.1.4);
  • Portantini (codice ATECO 8.1.5.2;
  • Agricoltori, allevatori, silvicoltori e pescatori (codice ATECO 8.3);
  • Addetti alle costruzioni (codice ATECO 8.4).

La pensione a 63 anni con tutti i limiti che essa ha

Va ricordato che se dal punto di vista delle platee e dal punto di vista dei requisiti qualcosa cambia nel 2022, come struttura la misura è rimasta identica. L’Ape sociale prevede:

  • Importo massimo della pensione a 1.500 euro;
  • Non è prevista la tredicesima;
  • Non ci sono assegni nucleo familiare;
  • Non è una pensione reversibile per i superstiti;
  • Niente maggiorazioni sociali.
📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares