Pensione senza contributi? ecco come e quando per il 2023 e 2024

mazzarella
Pensioni senza contributi? ecco come funziona l’assegno sociale.
pensione


L’assegno sociale è una prestazione economica erogata dall’INPS ai cittadini italiani e stranieri residenti in Italia in condizioni economiche disagiate e con redditi inferiori alle soglie previste dalla legge. Vediamo quali sono i requisiti, l’importo e la modalità di domanda per il 2023. Tutto per rispondere alla domanda: Assegno sociale 2023: cos’è, a chi spetta e come richiederlo. Una domanda comune a molti che si trovano senza il diritto ad una pensione propria.

Requisiti per l’assegno sociale 2023 e 2024

pensione


Per ottenere l’assegno sociale nel 2023, i richiedenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere almeno 67 anni di età (dal 1° gennaio 2019);
  • Trovarsi in stato di bisogno economico, ovvero avere un reddito annuo inferiore a 6.542,51 euro per i non coniugati e a 13.085,02 euro per i coniugati;
  • Avere la cittadinanza italiana o una situazione equiparata (cittadini comunitari iscritti all’anagrafe del comune di residenza, cittadini extracomunitari familiari di cittadino comunitario, cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, cittadini stranieri o apolidi titolari dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria);
  • Risiedere effettivamente in Italia;
  • Avere un soggiorno legale e continuativo in Italia per almeno dieci anni (dal 1° gennaio 2009), salvo eccezioni per gravi e comprovati motivi.

    Importo dell’assegno sociale 2023


    L’importo dell’assegno sociale per il 2023 è pari a 503,27 euro per 13 mensilità, per un totale di 6.542,51 euro. L’importo percepito non è soggetto a trattenute Irpef. anche l’assegno sociale si adegua all’inflazione. Pertanto nel 2024 l’importo della prestazione cambierà. L’assegno sociale può essere erogato in misura intera o ridotta, a seconda del reddito del beneficiario o della sua famiglia. Hanno diritto all’assegno in misura intera i soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito e i coniugati con un reddito familiare inferiore al totale annuo dell’assegno. Hanno diritto all’assegno in misura ridotta i soggetti non coniugati con un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno e i coniugati con un reddito familiare compreso tra l’ammontare annuo dell’assegno e il doppio dell’importo annuo dell’assegno.

    Come fare domanda per l’assegno sociale


    La domanda per l’assegno sociale può essere presentata online tramite il servizio dedicato sul portale istituzionale dell’INPS oppure tramite il Contact Center integrato al numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164 164 (a pagamento da rete mobile). In alternativa, è possibile rivolgersi ai patronati o agli enti di assistenza autorizzati. La domanda deve essere presentata entro il 31 dicembre dell’anno precedente a quello per il quale si richiede la prestazione. Il pagamento dell’assegno inizia dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

    Assegno sociale collegato al permanere della situazione utile alla sua fruizione

    L’assegno sociale ha carattere provvisorio e la verifica del possesso dei requisiti socioeconomici e della effettiva residenza avviene annualmente. Il termine per la definizione del provvedimento è stato fissato in 45 giorni dal Regolamento per la definizione dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi adottato dall’INPS

    Change privacy settings