Domanda REM respinta, arrivano i chiarimenti dell’INPS

L’INPS annuncia che le domande REM respinte saranno ridefinite entro il 15 giugno.
Reddito di emergenza 2021: calendario pagamento INPS

Con un comunicato stampa del 19 maggio 2021 l’INPS tranquillizza tutti coloro che hanno ricevuto l’SMS che annunciava il respingimento della domanda presentata per il reddito di emergenza.

Quasi tutti coloro che hanno presentato domanda di REM per proroga Naspi e DIS COLL, infatti, hanno ricevuto un messaggio dall’Istituto che affermava il respingimento per la mancanza dei requisiti di legge. Non tenendo conto che i requisiti di chi richiedeva il beneficio in luogo della proroga dell’indennità di disoccupazione sono diversi da coloro che richiedono il mero sostegno al reddito.

L’INPS, quindi, tranquillizza annunciando che le domande respinte saranno, in ogni caso, ridefinite entro il 15 giugno 2021. Le domande di Reddito di Emergenza (REm) presentate entro il 30 aprile 2021 dai nuclei familiari aventi al proprio interno ex percettori di Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o Indennità di disoccupazione mensile (DIS-COLL), saranno definite entro il 15 giugno 2021. L’avviso di esclusione, inviato nei giorni scorsi dall’Inps tramite messaggio sms a tale categoria di richiedenti, è da intendersi riferito alla sola carenza dei requisiti di accesso alla prestazione previsti dall’art. 12, comma 1, del decreto legge n. 41/2021. Pertanto, ciò non esclude il successivo accoglimento delle domande.

Questo quanto si legge nel comunicato.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: