Badante, spettano 40 ore di permesso retribuito ogni anno per la formazione professionale

La Badante che vuole frequentare un corso di formazione professionale ha diritto a 40 ore di permesso l’anno retribuite.
badante

Il CCNL per il lavoro domestico prevede dei permessi retribuiti alla badante che intenda frequentare corsi di formazione professionali specifici per esercitare la professione ma anche attività formative necessarie per il rinnovo del permesso di soggiorno.

Per essere sempre aggiornato su tutte le notizie iscriviti al nostro canale Telegram https://t.me/joinchat/PcC-Q9pnQO01MThk

Permessi per la formazione

Alla badante spettano 40 ore di permesso retribuito per la propria formazione e nello specifico per:

  • Frequenza di corsi specifici di formazione professionale per collaboratori o assistenti familiari;
  • Eventuali attività formative documentate previste dalla normativa e finalizzate al rinnovo del permesso di soggiorno.

Perchè non formarsi?

La badante che lavora, quindi, potrebbe anche decidere di prendere il patentino per badanti che richiede:

  • almeno 12 mesi di lavoro nei 3 anni precedenti con contratto di lavoro domestico
  • conoscenza di base della lingua italiana
  • la partecipazione ad un corso di formazione per almeno 64 ore (alle colf ne sono richieste solo 40 di ore).

Al termine del corso è necessario sostenere un esame di certificazione delle competenze che prevede una prova orale e una scritta. In questo modo la badante acquisisce la patente di qualità e potrà aspirare, quindi, anche ad una retribuzione più alta.

Da sottolineare, in ogni caso, che per le ore in cui la badante partecipa al corso di formazione è retribuita come se lavorasse visto che si sta formando professionalmente.

Leggi anche: Badanti: come prendere il patentino e perché conviene

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
48
Shares
Potrebbe interessarti: