Badanti e colf: è obbligatorio concedere riposo settimanale, ferie e permessi

Vediamo quante ore di riposo spettano al lavoratore domestico ogni settimana, quante ore di permesso e quanti giorni di ferie durante l'anno.

badanti

Ogni lavoratore, e quindi anche quelli domestici come colf e badanti, secondo la legge ha diritto al riposo settimanale. Per badanti e colf, però, deve essere calcolato in base a quello che prevede il CCNL di riferimento, così come sempre basandosi sul contratto nazionale, si devono calcolare ferie e permessi spettanti al lavoratore domestico.

Badanti e colf: il riposo settimanale

Il CCNL del lavoro domestico prevede l’obbligo per il datore di lavoro di condere il riposo settimanale che deve essere di 24 ore consecutive. Solitamente a colf e badanti questo giorno di riposo viene concesso la domenica.

Oltre al riposo settimanale, però, per i lavoratori domestici sono previste altre ore di riposo durante la settimana in base all’orario di lavoro svolto. Queste ulteriori ore di riposo, quindi, variano in base alle ore di lavoro previste dal contratto di assunzione, al tipo di mansione, al regime di convivenza o meno e anche al tipo di contratto di lavoro (part time o full time).

Per le badanti e colf conviventi con la famiglia che solitamente vengono assunte per 54 ore di lavoro settimanale sono previste, quotidianamente almeno 11 ore di riposo consecutivo. Oltre alle 11 ore di riposo giornaliero sono previste anche altre 2 ore di riposo non retribuito ma solo nel caso che l’orario di lavoro non sia fissato dalla 6 del mattino alle 14 o dalle 14 alle 22.

Alla badante convivente full time, quindi, spettano le 24 ore di riposo da fruire la domenica ma anche altre 12 ore di riposo settimanale sa concordare con il datore di lavoro.

Badanti e colf: ferie e permessi

Mentre, quindi, riposo settimanale è variabile in base all’orario del contratto di assunzione, le ferie ed i permessi sono fissate dal CCNL.

Alla badante e alla colf spettano 16 ore di permesso retribuito annuali. I permessi servono al lavoratore domestico per visite mediche, cura della propria persona ma anche per espletare emergenze familiari.

In caso di lutto, come per tutti gli altri lavoratori, alla badante spettano 3 giorni di permesso retribuiti.

Quante ferie, invece, spettano al lavoratore domestico? Come per tutti gli altri lavoratori le giornate di ferie annua sono fissate in 26 giorni che maturano, però, solo in base ai mesi effettivamente lavorati.

Leggi anche: