Badanti e colf: pensione prima dal 2022 ecco perché

Cosa cambia per le badanti in materia previdenziale nel 2022
pensioni

Tempo di novità per le pensioni visto il pacchetto previdenziale della legge di Bilancio. E le badanti sono direttamente interessate da queste novità. Infatti, stando alle ultime notizie, si potrà andare prima in pensione per chi di professione fa la badante.

 In attesa che tutto diventi definitivo con la pubblicazione della legge di Bilancio sulla Gazzetta Ufficiale, la notizia è avallata dal fatto che ormai si da per scontato il prolungamento dell’Ape sociale anche nel 2022, ma con una estensione di platea che riguarda anche le badanti.

Pensione a 63 anni per la badante? cosa c’è di vero

Ci sono anche le badanti (ma pure le colf e i lavoratori domestici in genere) tra coloro che potrebbero entrare nel potenziamento dell’Ape sociale.

La Commissione sui lavori gravosi, che faceva capo al Ministero del Lavoro, ha terminato lo studio sulle tipologie di attività da considerare gravose in materia previdenziale. Ed ha stilato un graduatoria con moltissime attività, messe in fila in base al livello di pesantezza dell’attività, soprattutto quelle più esposte a problematiche relative ad infortuni e malattie professionali.

istituzionale di studio sui lavori gravosi ha allungato la lista degli addetti alle mansioni usuranti, quelle che sono maggiormente esposte a patologie professionali e ad infortuni.

Le attività gravose sono coperte a livello previdenziale da una misura che permette di lasciare il lavoro in anticipo. Si esce infatti a 63 anni e se davvero la possibilità verrà estesa a queste tipologie di nuove attività lavorative, è a quella età che dal 2022 potrebbero andare in pensione le badanti.

Quanti contributi serviranno?

L’età di pensionamento con l’Ape sociale è di netto vantaggio rispetto alle regole previdenziali vigenti che fissano a 67 anni l’uscita con la pensione di vecchiaia. Solo che per quest’ultima misura i contributi necessari minimi sono pari a 20 anni. Per l’Ape sociale ce ne vorrebbero ben 36. Una soglia difficilmente raggiungibile per le badanti.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
5
Shares