Bonus 100 euro in busta paga per taglio cuneo fiscale (ex bonus Renzi): sarà erogato a partire dal 23 aprile

Erogazione del bonus fiscale di 100 euro a partire dal 23 aprile: vediamo dettagli e a chi spetta.
Bonus 2.400 euro: come chiedere il riesame della domanda respinta

In arrivo, finalmente, il bonus fiscale, i famosi 100 euro del taglio al cuneo fiscale che spettano in busta paga ai lavoratori dipendenti, ma anche a ci percepisce Naspi e altri sostegni al reddito. I pagamenti inizieranno a partire dal 23 aprile 2021. Vediamo i particolari.

Bonus 100 euro in busta paga da aprile

Per il 2021 aprile è il mese a partire dal quale sarà erogato il bonus Irpef, quello spettante, pari a 100 euro mensili, dal taglio del cuneo fisclae. Si tratta del bonus che dal luglio dello scorso anno ha sostituito il bonus Renzi in busta paga. Vediamo a chi spetta e a partire da quando sarà pagato.

I pagamenti del bonus taglio cunueo fiscale comincieranno ad essere erogati dal 23 aprile a lavoratori dipendenti o assimilati, che appartengono sia al settore privato che a quello pubblico con reddito annuo inferiore ai 28mila euro. Per chi ha un reddito superiore ai 28mila euro, invece,  il bonus è pari a 80 euro al mese, fino a rediti da 35mila euro l’anno.

Per redditi compresi tra 35mila e 40mila euro, invece, il bonus decresce fino ad azzerarsi. A chi ne ha diritto il bonus sarà erogato automaticamente, senza bisogno di presentare richieste.

La legge di Bilancio 2021 ha esteso il diritto al bonus 100 euro anche a disoccupati percettori di Naspi, a chi si trova in congedo di maternità o paternità, a chi riceve cassa integrazione o indennità per tirocini.

Ad accreditare l’importo spettante in busta paga saranno direttamente i datori di lavoro mentre i titolari di Naspi riceveranno sul proprio conto corrente l’accredito diretto da parte dell’INPS.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
8
Shares
Potrebbe interessarti: