Bonus spesa di 500 euro, al via le domande

Al via le domande per i bonus spesa: variano in base al Comune.
bonus spesa

Accanto al reddito di emergenza e al reddito di cittadinanza il decreto Sostegni bis ha previsto l’erogazione del bonus spesa da destinare alla popolazione per la sovvenzione di acquisto di beni di prima necessità.

Solo in questi giorni l’iter burocratico di applicazione di questa misura è giunto ad un nodo fondamentale con lo stanziamento dei fondi a copertura che consentirà ai Comuni di erogare il sussidio.

Bonus spesa al via

Sarà compito dei Comuni pubblicare i bandi che consentiranno ai cittadini di presentare domanda per ricevere il bonus di importo massimo di 500 euro. Proprio perchè affidato ai Comuni, il bonus spesa non sarà erogato in modo omogeneo in tutta Italia visto che ogni comune prevederà date di scadenza e di erogazione.

A Torino, per esempio, è già possibile presentare domanda nella specifica pagina destinata al bonus spesa.

In ogni caso ricordiamo che è indispensabile per averlo, essere in possesso di un ISEE in corso di validità visto che il bonus stesso per essere erogato necessita che il nucleo familiare sia al di sotto ci una specifica soglia ISEE (15mila euro).

I requisiti per accedere al bonus, in ogni caso, oltre all’ISEE, prevedono la residenza all’interno del Comune in cui si richiede il bonus ed il possesso di credenziali per accedere ai servizi digitali della pubblica amministrazione (SPID, CIE, CNS).

Bonus spesa importi

L’importo del bonus spesa varia in base alla composizione del nucleo familiare e da quanto previsto dal Comune di appartenenza.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
10
Shares
Potrebbe interessarti: